Ricoverati no-vax, lo sfogo del medico: “Adesso è troppo tardi”

I no-vax stanno prendendo voce in tutto il mondo. Così un medico ha deciso di sfogarsi su Facebook e raccontare cosa sta succedendo nell’ospedale dove lavora. 

No-vax (Adobe Stock)
No-vax (Adobe Stock)

Una dottoressa ha scritto su Facebook un lungo post invitando tutti a vaccinarsi contro il Covid-19, perché alcuni dei suoi pazienti non ce l’hanno fatto a causa della loro scetticità. Il medico dell’Alabama, Brytney Cobia, è stato condiviso da migliaia di persone in tutto il mondo.

Nel post racconta che moltissime persone no-vax si sono pentite di non essersi vaccinate. “In ospedale sono ricoverati tantissimi ragazzi con Covid e sono in condizioni gravi – si legge – Una delle cose che dicono prima di essere intubati è pregarmi per essere vaccinati. Ma gli dico loro che adesso è troppo tardi”.

Poi la dottoressa racconta che quando chiama i famigliari per dirgli del decesso, gli dice che il modo migliore per onorare la loro scomparsa è quella di vaccinarsi e incoraggiare tutte le persone a farlo. Poi ha raccontato come molti malati piangono quando prendono la malattia, perché credevano che era una cosa inventata dai politici, che era “solo influenza”.

Dottoressa minacciata dai no-vax: “sono sopraffatta”

Sempre la dottoressa dell’Alabama ha detto che quando entra in contatto con persone non vaccinate pensa di non lasciarsi trasportare e non stare male per loro, perché in fin dei conti è stata una loro scelta. Ma poi quando li vede stare male cambia la sua prospettiva, perché alla fine sono sempre persone disinformate.

Inoltre, il medico ha rivelato che, dopo il lungo post su Facebook, ha ricevuto tantissimi messaggi di minacce dai no-vax su quanto detto. “Sono sopraffatta – ha detto – ho bisogno di fare un passo indietro”. Inoltre è stato dichiarato che l’Alabama ha il tasso di vaccinazione più basso degli Stati Uniti, proprio da qui è arrivato lo sfogo di Brytney Cobia.

LEGGI ANCHE >>> Famiglia No-Vax sterminata dal Covid: in 8 giorni la tragedia

Anche perché gli ospedali di tutto il mondo si stanno riempiendo di nuovo per i malati di Covid-19. Ma questa volta la maggior parte di loro sono ragazzi e ragazze che hanno deciso di non vaccinarsi. C’è chi è scettico e chi invece è un no-vax convinto. Una situazione che non va giù a moltissimi medici che implorano le persone a fare il vaccino.