Coca Cola, arriva la drastica decisione: pericolo barricate

La Coca Cola ha deciso di cambiare gusto. La scelta è stata presa definitivamente, ma i consumatori potrebbero non prenderla benissimo e causare seri disordini. 

Coca Cola (AdobeStock)
Coca Cola (AdobeStock)

Come ogni estate, la Coca Cola è la regina. Ma forse, in questa stagione, è la vera protagonista. Non solo è stata sponsor di Euro 2020 ed è citata nella canzone “Mille” di Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro, ma l’azienda ha pubblicato una canzone intitolata “Colorful” per celebrare Tokyo 2020.

Ma il fatto di essere sponsor dei giochi olimpici non è la sola ultimissima novità che riguarda la multinazionale statunitense. Infatti, l’azienda di Atlanta ha annunciato che Coca Cola Zero avrà un nuovo sapore. L’ultima volta che è successo è stato quattro anni fa e la scelta è passata inosservata ai più.

Tuttavia, questa volta le cose potrebbero essere un po’ più delicate. Infatti, i dirigenti temono che si ripeta ciò che successe nel 1985, quando la società fu costretta dai consumatori a tornare sui loro passi. Dopo continue discussioni, proteste da tutto il mondo e barricate, la bevanda tornò al sapore originale.

Coca Cola cambia sapore: come la prenderanno i consumatori?

Quello che è certo è che avremo una nuova Coca Cola Zero. Secondo quanto ha riferito l’azienda, il prodotto, arrivato sul mercato nel 2005, avrà un “sapore più iconico, delizioso, rinfrescante”. Tuttavia, le cose non sembrano essere quelle che molti consumatori temono.

Molti esperti del marchio, spiegano che il gusto della bevanda Zero potrebbe essere esattamente come quello che sta già circolando in Europa ed America Latina, insomma come quello italiano. Ma che non c’è ancora in America del Nord (Stati Uniti e Canada).

Quello che oggi ci troviamo di fronte sono due tipologie di bevanda: una presente in Nord America e l’altra nel resto del mondo. E, secondo la scelta della multinazionale, adesso circolerà anche in Canada e Stati Uniti la stessa Coca Cola che beviamo noi in Italia.

Proteste contro la multinazionale, a New York non ci stanno

Secondo quello che riporta il “New York Times”, dopo la decisione dell’azienda di cambiare gusto alla bevanda Zero, molti consumatori hanno già iniziato a protestare, ancor prima di assaggiare la bevanda.

Alcuni hanno addirittura hanno minacciato di voltare le spalle allo storico marchio e passare alla concorrenza, scegliendo Pepsi o Diet Dr Pepper. Proprio l’azienda Pepsi ha rivelato che la scelta potrebbe essere una grande opportunità per loro.

LEGGI ANCHE >>> Cristiano Ronaldo e Coca Cola: lo scheletro nell’armadio del campione (VIDEO)

Ma i dirigenti dell’azienda rimangono sui loro passi. Infatti, non solo è convinta di voler cambiare gusto, ma anche etichetta e lattina del prodotto. Completando il restyling a 360 gradi. Anche se gli ingredienti dovrebbero rimanere gli stessi.