Olimpiadi, scelta la portabandiera azzurra: è la prima volta nella storia

La portabandiera dell’Italia all’Olimpiadi sarà Paola Egonu. Emozione forte alla notizia data dal Giovanni Malagò. Ma scopriamo di più su di lei.

Portabandiera Olimpiadi (GettyImages)
Portabandiera Olimpiadi (GettyImages)

La pallavolista Paola Egonu avrà l’onore di far parte di quella schiera di atleti che porterà lo stendardo con i cinque cerchi nell’evento che aprirà i giochi olimpici di Tokyo 2020.

La notizia, come riportato dall’Ansa. le è stata data direttamente dal presidente del Coni Giovanni Malagò. Emozione incredibile per la pallavolista che ha detto: “Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”.

La bandiera nel suo destino. Poco tempo fa, Paola Egonu, aveva dichiarato a Fanpage: “Se fosse stata scelta come portabandiera a Tokyo sarebbe stato un grande messaggio”. Alla fine è stato così, una scelta piena di significato. Adesso scopriamo di più sulla pallavolista.

Chi è Paola Egonu: età, origini, stipendio, altezza e olimpiadi

  • Nome: Paola Egonu
  • Segno Zodiacale: Sagittario
  • Età: 22 anni
  • Data di nascita: 18 dicembre 1998
  • Luogo di nascita: Cittadella, Padova
  • Professione: pallavolista
  • Altezza: 189 cm
  • Peso: 79 Kg
  • Instagram: @paolaegonu

Nata a Cittadella da emigrati nigeriani. Il padre Ambrose e la madre Eunice sono arrivati in Italia prima della nascita di Paola. La pallavolo nel suo destino, infatti da giovanissima inizia a giocare già in ambito locale per poi da lì arrivare alla massima serie.

Il suo ingaggio, per quanto riguarda le ragazze del volley, è di 400mila euro a stagione. Ed è proprio lei a guidare la classifica degli ingaggi in relazione alle altre colleghe.

La storia di Paola Egonu

Paola Egonu (GettyImages)
Paola Egonu (GettyImages)

LA sua storia inizia giocando a Cittadella. Si fa subito notare e nella stagione 2015-2016 arriva in Serie A1. Con l’AGIL di Novara vince una Supercoppa italiana, due coppe Italia e una Champions League.

Nel 2019 si è trasferita con l’Imovo Volley di Conegliano con cui ha aumentato il suo palmares con anche un mondiale per club e un’altra Champions. Oltre a due Supercoppe Italia, due coppe Italia e lo scudetto nell’ultima stagione.

Anche in nazionale ha collezionato qualche soddisfazione. Due argenti rispettivamente al World Grand Prix nel 2017 e l’anno dopo al mondiale e un bronzo nel 2019 al campionato europeo. Manca l’oro che, ci auguriamo tutti, possa arrivare proprio durante le Olimpiadi di Tokyo.

Chi è la fidanzata di Paola Egonu?

Pochi mesi fa, a maggio, la pallavolista al Corriere della Sera ha dichiarato il suo amore per una collega. Ma ha specificato di non essere lesbica. Le sue parole sono state: “Mi ero innamorata di una collega, ma non significa che non potrei innamorarmi di un ragazzo, o di un’altra donna”.

LEGGI ANCHE >>> Olimpiadi, novità importante: ci sarà un’atleta transgender

Così inizio la storia con Katarzyna Skorupa. Pallavolista polacca con cui c’è stata una storia finita nel dicembre del 2018. Celebre un bacio tra le due ragazze a bordocampo ripreso da tutti i quotidiani.