Libero De Rienzo poteva salvarsi? Il filmato svela il mistero

Nuove rivelazioni sulla morte di Libero De Rienzo. Gli inquirenti vogliono capire nel video se l’attore fosse da solo in casa oppure c’era qualcuno con lui. 

Libero De Rienzo (Getty Images)
Libero De Rienzo (Getty Images)

La morte di Libero De Rienzo ha lasciato di stucco il mondo del cinema. Dopo il dolore della perdita prematura, adesso è arrivato il tempo di capire cosa sia successo per davvero quella giornata. All’inizio si parlava di infarto, un malore che avrebbe portato alla scomparsa dell’attore partenopeo di nascita e romano d’adozione.

Tuttavia, nelle ultime ore le cose sono cambiate. Adesso ci si chiede: Libero poteva Salvarsi? Gli inquirenti devono rispondere a questa domande. Inoltre, devono capire in quale preciso momento della giornata Libero si è sentito male e, soprattutto, chi c’era con lui quanto è morto.

Infatti, ora le autorità che si stanno occupando del caso, hanno acquisito delle immagini per vedere chi è entrato ed uscito dall’appartamento di via Madonna del Riposo al 49. I video delle telecamere della zona sono al vaglio dei Pubblici Ministeri Nunzia d’Elia e Francesco Minisci che hanno il compito di vedere gli ultimi movimenti dell’attore.

Ricordiamo che nel pomeriggio di mercoledì, quando Di Rienzo ha avuto il malore, l’attore ha pubblicato su Instagram una foto di un posacenere che tra gli oggetti personali sequestrati.

Libero De Rienzo, si cerca un pusher: la verità nei video

Per adesso non è chiaro se Libero De Rienzo poteva salvarsi o meno. Gli inquirenti stanno cercando tutti gli elementi che possano aiutarli a ricostruire cosa sia successo in quelle ore. A trovare l’attore senza vita è stato un amico di famiglia che ha aperto la porta di casa con le chiavi che gli aveva lasciato la moglie.

Tuttavia, la testimonianza dell’uomo non sta aiutando troppo gli inquirenti che stanno indagando anche sulla possibilità che con Libero ci fosse uno spacciatore. Si ipotizza che il pusher che gli avrebbe fornito la droga sarebbe fuggito per lo spavento dopo il malore dell’attore. Per questo motivo si stanno valutando i filmati.

Insomma, è un caso ancora tutto da sciogliere. Inoltre i carabinieri stanno studiando anche i tabulati telefonici, per vedere a chi sono state dirette le ultime chiamate di Libero De Rienzo. Sono attesi anche i test tossicologici e l’autopsia del corpo, per capire meglio come è morto l’attore.

LEGGI ANCHE >>> Morto Libero De Rienzo, chi è la moglie dell’attore: età, vita privata e lavoro

Dunque, per adesso i militari hanno in mano pochissimi elementi tranne che quella polverina trovata in casa assieme a mozziconi di sigarette, tracce di uno o più spinelli e forti sedativi.