J-Ax, accuse pesanti contro il governo: “Non stanno facendo nulla”

J-Ax senza freni: accusa il governo e il ministro della salute Speranza di sottovalutare la pericolosità della variante Delta del Covid-19.

J-Ax (Fonte: Facebook)
J-Ax (Fonte: Facebook)

Il rapper, produttore e attivista J-Ax non è certo il tipo che le manda a dire, nemmeno ai massimi livelli istituzionali del potere politico. Anche stavolta, le sue accuse sono importanti e le parole usate per muoverle destruenti e corrosive.

Questa volta la sua invettiva, divulgata con un post sul suo profilo Instagram nella consueta rubrica I miei due centesimi, veicolo delle opinioni più forti dell’artista, si rivolge niente meno che al Governo di Mario Draghi e al Ministro della Salute Roberto Speranza.

J-Ax e i pericoli della variante Delta

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da J-Ax (@j.axofficial)

In seguito a qualche colorita espressione circa il suo ormai oltrepassato limite di sopportazione, J-Ax comincia la sua invettiva. In Italia, nonostante le decine di migliaia di morti causa Covid pare che non si è ancora compresa la pericolosità del virus, osserva l’artista.

Nella specifico, ad animare i timori di Alessandro Aleotti sono la variante Delta e Delta Plus, che rischiano di precipitare l’Italia e il mondo in una rovinosa quarta ondata. «Ci sta per scoppiare in mano la variante Delta e nessuno sta facendo un c**** per preparare il paese», lamenta. La variante, osserva, è altamente trasmissibile e potrebbe vanificare gli effetti della campagna vaccinale svolta finora.

Mentre i contagi aumentano in tutto il mondo, e moltissime persone anche anziane non hanno ancora ricevuto la prima o la seconda dose del vaccino, il governo si starebbe voltando dall’altra parte.

LEGGI ANCHE >>> J-Ax ‘snobba’ Sanremo 2021, la sua rivelazione spiazza i fan

Colpevolmente, accusa J-Ax, il Ministro Speranza non solo non starebbe predisponendo misure di tracciamento e di contenimento del virus, ma avrebbe rimandato la quarantena di 3000 tifosi gallesi. Il folto gruppo proveniente dal Regno Unito, interessato da una importante diffusione dei casi di contagio, in occasione dei match romani di Euro 2020. “Perché non impariamo dai nostri errori? Prepariamoci, preparateci”, chiude il rapper. Finora nessuna replica ufficiale.