Digitale terrestre: come muoversi per il cambiamento

Dal primo settembre ci sarà il passaggio dei canali sul digitale terrestre su delle nuove frequenze. Questo porterà ad adattarsi e a dover cambiare. Vediamo come.

Digitale terrestre (AdobeStock)
Digitale terrestre (AdobeStock)

Da settembre ci sarà una rivoluzione per quanto riguarda i canali del digitale terrestre. Infatti ci sarà una nuova codifica che permetterà di trasmetterli. Si passerà dal solito MPEG-2 al MPEG-4 che sarebbe quello ad alta definizione. Ci saranno anche problemi per tv troppo vecchie che non saranno in grado di visualizzare i canali.

Molti si sono chiesti il perché di questo cambiamento. La risposta è molto semplice: le frequenze dei canali verranno spostate per dare spazio alla banda 700MHz che da luglio prossimo sarà a disposizione per le aziende telefoniche che dovranno attivare il 5g.

Per questo motivo si assisterà a questo cambiamento ma che porterà molti problemi ai consumatori dato che gli apparecchi televisivi comprati prima del gennaio 2017 saranno del tutto inutili e inutilizzabili. Ora resta da capire come capire se i dispositivi che abbiamo in casa siano buoni anche dopo il primo settembre.

Digitale terrestre: come capire se la tv è ancora utile

Per controllare che i dispositivi siano adeguati, al momento basta fare un test molto facile. Bisogna semplicemente andare in uno dei canali attivi sul digitale con trasmissione in HD e vedere se è visibile. Se lo è allora si può andare avanti almeno per un anno e mezzo, se non fosse visibile allora si dovrebbe passare all’acquisto di una nuova tv o un decoder.

Perché un anno e mezzo? Perché a fine giugno 2022 ci sarà un secondo passaggio in cui verrà introdotto lo standard DVB-T2 con il sistema di codifica HEVC Main10. E anche in questo caso molte tv avranno problemi. Tranne quelle acquistate a partire dal dicembre 2018, quelle saranno compatibili con i nuovi standard.

LEGGI ANCHE >>> Digitale terrestre niente più Rai e Mediaset: ecco quando, le date

Ovviamente anche in questo caso, il test da fare sarà pressoché uguale. Ci saranno canali appositi, 100 e 200, in cui si sarà la scritta “Test HEVC Main10“, se si dovesse vedere allora non ci sono problemi. Se, invece, il messaggio non compare potrebbe bastare una risintonizzazione. Se dopo un altro controllo, non appare il messaggio allora non c’è nulla da fare se non comprare un nuovo decoder o una nuova tv.