Harry Potter sarà vietato: il motivo è clamoroso

Harry Potter ed altri film come il Diario di Bridget Jones verranno vietato ai minori di 18 anni in Ungheria per un motivo assurdo.

Harry Potter (Google Images)
Potter (Google Images)

Siamo ormai arrivati all’assurdo. Harry Potter verrà vietato ai minori di 18 anni. La rete ungherese RTL Klub Hungary, infatti, ha annunciato che il famoso maghetto, insieme ad altre produzioni non verrà più trasmesso in prima serata. La saga di J.K. Rowling verrà vietata ai minorenni. Il motivo? Conterrebbe in qualche modo una promozione all’omosessualità.

Come affermato dall’autrice della saga anni fa Silente, il preside della scuola di Hogwarts sarebbe gay. Un’omosessualità a dir la verità velata e mai esplicitata completamente sia nei libri che nei film. Secondo la Rowling il caro Albus si sarebbe addirittura infatuato del suo amico e rivale Grindelwald, che stiamo vedendo in Animali Fantastici.

Non solo Harry Potter: tanti i film spostati in seconda serata

Insomma tanto è bastato alla censura ungherese per bandire Harry Potter dai palinsesti in prime time. Recentemente il Governo di Orban ha approvato una legge che vieta la visione ai minori di 18 anni di materiale che promuova in un certo qual modo l’omosessualità.

Harry Potter però non sarà l’unica vittima dell’assurda legge di Orban. Anche Il Diario di Bridget Jones è finito nel calderone a causa della presenza nella pellicola dell’amico gay di Bridget e dell’assistente lesbica di Mark Darcy. Bloccato dalla censura anche Billy Eliott. Insomma nei prossimi mesi, in Ungheria, tutto ciò che possa essere anche solo velatamente omosessuale verrà ghettizzato.

LEGGI ANCHE >>> Problemi nel franchising di Harry Potter: arrestato uno degli attori

Insomma la situazione sta decisamente degenerando e di questo passo verrà impedita ogni forma d’arte. Alcune delle serie e dei film più belli degli ultimi anni vedono come protagonisti degli omosessuali o delle lesbiche. In Ungheria avranno quindi tanto da fare con la censura.