Terremoto nel cuore d’Italia: la scossa mette ansia nei cittadini

Una scossa di terremoto ha colpito poco fa l’Italia centrale. Ansia da parte dei cittadini che rivedono i fantasmi di 24 anni fa.

terremoto
Terremoto

C’è grande apprensione nel centro d’Italia per una scossa di terremoto avvenuta poco fa. Il tutto si è verificato ad Assisi, dove è stato registrato un evento tellurico con una magnitudo di 2.9, con una profondità di 8 Km. Il sisma si è consumato a circa 4 Km dalla piccola cittadina della provincia di Perugia.

Quando si parla di terremoto c’è sempre una certa ansia ad Assisi, dove diversi anni fa un sisma ha praticamente distrutto parte del patrimonio artistico della rinomata città. Nel 1997, infatti, tra Marche e Umbria si verificò un sisma con una magnitudo 6 e intensità IX grado della scala Mercalli.

Il terremoto che distrusse la Basilica

In quell’occasione morirono 11 persone e vi furono oltre 100 feriti. Inoltre furono registrati danni a 80mila case. In particolare tra le persone decedute si ricordano le 4 venute a mancare proprio nella Basilica di San Francesco d’Assisi. Tecnici, ingegneri, frati e giornalisti erano sul luogo dopo la prima scossa quando improvvisamente crollò una delle volte uccidendoli sul colpo.

LEGGI ANCHE >>> Terremoto al sud: forte scossa in Italia, ansia nella popolazione

Grazie a uno degli interventi di restauro più famosi della storia moderna, oggi la Basilica è tornata al suo antico splendore. Furono impiegate 60mila ore per un costo complessivo di 72 miliardi di lire. Un’opera mastodontica di cui l’Italia però può andare orgogliosa. Grazie a questo intervento infatti oggi la volta è stata completamente ricostruita e sono stati riparati anche i danni avvenuti ad alcuni affreschi. Ogni volta che c’è un terremoto però tra i cittadini di Assisi si riaccende sempre l’incubo per quei terribili giorni in cui sembrava fosse crollato tutto per sempre.