Morte Enrico Berlinguer, Bianca ricorda il funerale: il doloroso ricordo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01

L’11 giugno 1984 si spegneva Enrico Berlinguer, storico segretario del partito comunista italiano. Sua figlia Bianca lo ha ricordato così.

Enrico Berlinguer (GettyImages)
Enrico Berlinguer (GettyImages)

Enrico Berlinguer è stato un grande protagonista della storia più o meno recente del nostro paese. Grande esponente della sinistra italiana, la vera sinistra con valori e sentimenti radicati.

La sua più grande azione è stata portare un distaccamento di tutto il movimento comunista internazionale da tutta la struttura sovietica, andando ad elaborare un modello alternativo che venne chiamato eurocomunismo. In ambito italiano, celebre ormai il suo compromesso storico con la collaborazione di Aldo Moro.

Uno dei personaggi molto amati e rispettati anche dagli avversari politici. Talmente amato dal popolo che il giorno del suo funerale, la piazza di Roma era letteralmente gremita. Mai prima d’ora, nell’Italia Repubblicana si era avuta una manifestazione di tale portata per una figura politica. Questo ha portato sua figlia, Bianca Berlinguer a ricordarlo in una puntata di Storie Italiane con Eleonora Daniele.

Il ricordo di Bianca Berlinguer verso suo padre

In una intervista di qualche mese fa, Bianca Berlinguer ha ricordato suo padre Enrico in maniera molto profonda. Subito si parte dalle immagini del funerale, in cui lei si è dette stupita per tutta la partecipazione di un popolo che lo amava e lo stimava molto. E che per un figlio, vedere tutto quello è qualcosa che gratifica il lavoro fatto da suo padre.

Soprattutto è importante perché, in un periodo in cui la politica non è vista di buon occhio, vedere l’amore e l’affetto per un esponente politico fa sempre piacere. Anche Roberto Benigni, in un incontro, lo ha definito come un artista.

LEGGI ANCHE >>> Bianca Berlinguer, l’amore per la figlia Giulia: “l’ho desiderata”

Chiudendo il suo intervento prendendo in braccio il politico, inoltre Bianca era lì e racconta che, dopo la visione della scena, tutti scoppiarono a ridere. Questo dimostra come la politica se usata bene possa davvero regalare persone autorevoli e che fanno bene al paese.