Scherzo macabro per un barbiere: ora sta vivendo l’inferno

A Calvi Risorta è andato in scena uno scherzo non proprio simpatico. Un barbiere ha visto tappezzare la città di manifesti funebri a suo nome.

Scherzo
Scherzo – Uomo disperato (AdobeStock)

Gli scherzi, in piccoli paesini, sono all’ordine del giorno. Ci sono scherzi e scherzi perché quanto capitato ad un giovane barbiere di Caserta fa parte di una goliardia che stona un po’.

Non è facile capire le motivazioni che hanno portato certe persone a fare dei manifesti funebri e appenderli vicino al suo negozio. Ma siamo certi che questa cosa, dato il piccolo paesino, avrà sicuramente fatto scalpore e creato un passaparola impressionante.

Inoltre, in piccoli paesini, si scatena sempre l’ilarità di alcuni e l’emergenza per altri. Soprattutto per chi ha creduto la burla si sarà mosso in maniera tale di spargere la notizia il più velocemente possibile.

Barbiere creduto morto ma lui è vivo

Il barbiere di Calvi Risorta avrà sentito tantissime volte, nell’ultimo periodo, la frase: “Ah sei vivo, menomale”. Questo perché lo scherzo subito è stato davvero pesante. Tutto è avvenuto nei presi del suo salone, in cui all’entrata ha visto tanti manifesti funebri con in più la sua foto.

I manifesti funebri iniziavano così: “Alle 12,15 di oggi è tornato alla casa del Signore…” per poi proseguire con: “Ne danno il triste annuncio“. Come vediamo dei manifesti a regola d’arte, come se il fatto fosse davvero accaduto. I cittadini, vedendo i manifesti, sono caduti in trappola e hanno fatto partire un tamtam solito di queste situazioni.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus Sicilia, positivo barbiere abusivo: tanti clienti in contatto

Subito si è scatenato il caos generale con tante telefonate e messaggi di cordoglio per il presunto defunto. Fortunatamente, però, si è trattato solo di uno scherzo di pessimo gusto. Il giovane barbiere non sarà stato affatto felice di vedersi su quei manifesti e non sono da non escludere alcune ripercussioni per chi ha commesso questo atto.