Dramma nel calcio: è morto uno dei protagonisti di Italia-Sud Corea 2002

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:38

Un grave lutto ha colpito il mondo del calcio. È morto Yoo Sang-chul, giocò titolare la famosa partita Italia-Corea del Sud del 2002.

Calcio - Italia-Sud Corea 2002 (GettyImages)
Calcio – Italia-Sud Corea 2002 (GettyImages)

Nella storia del calcio italiano esiste un prima e un dopo Italia-Sud Corea del 2002. La Nazionale di Trapattoni arrivò a quel Mondiale con le stigmate di chi quel campionato doveva quantomeno viverlo sino in fondo. L’allenatore lombardo si permise addirittura il lusso di lasciare a casa uno come Baggio.

L’Italia chiuse il proprio girone al 2° posto e agli ottavi di finale beccò la Corea del Sud. La nazionale allenata da Guus Hiddink rappresentava il paese ospitante. In quella partita si assistette ad uno dei furti più clamorosi della storia. L’arbitro Byron Moreno fu protagonista di un vero e proprio show prendendo costantemente la decisione sbagliata ai danni della nostra Nazionale.

Yoo Sang-chul giocò tutta la partita Italia-Sud Corea

In campo, in quella partita, c’era anche Yoo Sang-chul, un centrocampista molto strutturato fisicamente. Alto 1,84 per 78 Kg di peso creo non pochi problemi all’Italia. Purtroppo nella giornata di ieri è arrivata la notizia della sua morte a soli 49 anni, a causa di un cancro al pancreas.

Con la Nazionale sudcoreana ha preso parte ai Mondiali del 1998 e del 2002. In particolare in quelli casalinghi del 2002 riuscì a spingersi sino alla semifinale poi persa contro la Germania. Durante la sua carriera ha vestito in particolare le maglie di tre club: Ulsan Hyundai, Yokohama e Kashiwa Reysol, segnando anche diverse reti.

LEGGI ANCHE >>>vDramma nel calcio: muore di Covid l’ex calciatore della Serie A

Con la maglia della Nazionale del proprio paese, invece, Yoo Sang-chul ha totalizzato 124 presenze mettendo a segno 18 reti. Dopo il suo ritiro avvenuto nel 2006 aveva provato ad intraprendere la carriera di allenatore con il Daejeon Hana Citizen nella stagione 2011-2012. Il suo palmares è formato da 2 campionati sudcoreani, 2 coppe di lega sudcoreani, 2 campionati giapponesi, 1 supercoppa della Corea del Sud e 1 A3 Champions Cup. Inoltre ha anche ottenuto nel 1998 il titolo di capocannoniere della K-League.