Dall’Olanda accuse di plagio contro Maneskin: Ecco qual è la canzone

Passato (si spera) il cocaina-gate, adesso per i Maneskin arriva una nuova accusa direttamente dall’Olanda, il Paese che li ha visti trionfare all’Eurovision. 

Damiano, frontman dei Maneskin (GettyImages)
Damiano, frontman dei Maneskin (GettyImages)

Sembra non esserci pace per Damiano, Victoria, Ethan e Thomas. Dopo il caso, montato ad arte dalla Francia, sul cocaina-gate, che ha spinto il leader della band romana a farsi il test antidroga, adesso arrivano nuove accuse contro i Maneskin. Questa volta, ad attaccare i vincitori dell’Eurovision Song Contest 2021 è una band dell’Olanda, il Paese che ha visto trionfare il gruppo italiano.

Ad attaccare i Maneskin è stato Joris Lissens, uno dei membri della band olandese The Vendettas, che sostiene che “Zitti e buoni” non è frutto delle menti del gruppo romano. E’ convinto che il brano vincitori del Festival di Sanremo e dell’Eurovision Song Contest 2021 sia un plagio. Lissens ha detto, durante la trasmissione radiofonica su RTL BoulevardLissens, che il brano è uguale ad uno loro che risale al 1992 dal titolo “You Want It, You’ve Got It”.

Maneskin accusati di plagio: canzone

Queste accuse arrivano proprio dal paese che li ha incoronati – l’Olanda – durante la finale dell’Eurovision Song Contest 2021 a Rotterdam. Joris Lissens ha confessato che poco dopo aver ascoltato “Zitti e Buoni” dei Maneskin si è accorto di sentire un riff del suo gruppo The Vendettas.

Poi ha rivelato: “Ho chiamato subito gli altri membri della band e abbiamo creato un gruppo tramite chat nominato “El Plagio”. Tuttavia, forse accortosi di aver avanzato accuse pesanti e, presumibilmente, non veritiere, Lissens ha ritirato la manina ed ha ridimensionato la cosa, dicendo: “Ovviamente i ragazzi che compongono i Maneskin non erano ancora nati quando è nato il nostro brano e soprattutto il nostro gruppo”, poi conclude citando Damiano David: “Il rock non muore letteralmente mai”.

LEGGI ANCHE >>> La Francia non ci sta: “Test non valido, i Maneskin sono dei drogati”

Queste accuse si vanno ad inserire in un calderone già stracolmo. D’altronde adesso loro sono il gruppo del momento, tutti ne parlano perché tutti ne voglio parlare. Certo, però, se prima lancia un’accusa di questo tipo e poi la minimizzi, non è che si fa bella figura. Eppure i Maneskin lo hanno detto che “vi conviene stare zitti e buoni”.