In Francia tutti contro i Maneskin: “Devono essere squalificati”

Un tweet nella notte di un noto personaggio pubblico francese spinge a pensare che dietro le richieste di squalifica dei Maneskin all’Eurovision Song Contest ci sia il Presidente Macron.

Maneskin (Getty Images)
Maneskin (Getty Images)

Complimentarsi con il vincitore e/o i vincitori. No, non è il modus operandi dei francesi che, usciti sconfitti dall’Eurovision Song Contest, con la cantante transalpina Barbara Pravi, hanno alzato un inutile polverone chiedendo la squalifica dei Maneskin. Il motivo? L’accusa a Damiano David, leader della band, di aver “sniffato cocaina” in diretta televisiva. L’insinuazione è avvenuta in seguito ad un video – in cui, oggettivamente, non si vede nulla – che gira sul web subito dopo la proclamazione del vincitore.

Non è bastata la smentita di Damiano in conferenza stampa, l’attacco e le insinuazioni dei francesi al gruppo italiano sono continuate per ore ed ore, tanto da spingere i Måneskin ha dichiarare di volersi sottoporre al test antidroga per provare la loro estraneità ai fatti. Ma chi c’è dietro la richiesta di squalifica dei Maneskin?

Macron vuole i Maneskin squalificati?

A scatenare la furia francese contro i Maneskin è stato un amico molto intimo di Macron e della moglie Brigitte. Si tratta di un comico transalpino, Cyril Hanouna, che con un tweet ha alimentato i sospetti su Damiano: “Se fosse confermato che il candidato italiano ha commesso questo gesto, ci vuole davvero una squalifica. Attendiamo le conclusioni dell’inchiesta! Ma se è vero, squalifica! Se è così stanno le cose la Francia deve vincere! Faccio appello alla tv francese, a Eurovision e Emmanuel Macron“, si legge nel tweet.

Per questo motivo si pensa che dietro la richiesta di squalifica dei Maneskin ci sia Macron. La questione, dunque, si è allargata anche alle istituzioni. Tanto che è intervenuto perfino il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian, affermando: “È la commissione di deontologia che deve risolvere la questione. Se c’è bisogno di sottoporsi ai test, faranno i test”.

LEGGI ANCHE >>> Eurovision Song: Maneskin squalificati? Il motivo è clamoroso (VIDEO)

Evidentemente in Francia avevano messo i soldi da parte per organizzare l’Eurovision Song Contest 2022 a Parigi, ma qualcosa non è andato secondo i loro piani. Chissà se quei soldi saranno usufruiti per pagare il risarcimento danni alla rock band italiana. Di sicuro, dopo i risultati del test antidroga, ai francesi gli toccherà stare “zitti e buoni”.