Fedez come Santoro e Grillo? Potrebbe essere bandito dalla Rai

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:16

A quanto pare la Rai potrebbe prendere seri provvedimenti nei confronti di Fedez. Si parla addirittura di bandirlo dall’emittente.

Fedez (Google Images)
Fedez (Google Images)

Non si placano le polemiche per quanto accaduto durante il concertone del primo maggio. La guerra tra Fedez e la Rai è ormai aperta. Il noto rapper ha accusato l’emittente con sede a Torino di aver provato a censurarlo. Dall’altro lato invece, da viale Mazzini hanno attaccato il cantante di aver artefatto il video della telefonata intercorsa con i dirigenti prima del concerto.

Fedez negli ultimi giorni ha promosso a spada tratta la promulgazione del ddl Zan. Inoltre ha avuto insieme alla moglie scontri via social con esponenti della Lega come ad esempio Salvini e Fontana. Per il concerto del primo maggio il rapper ha deciso di portare un piccolo intervento da fare a supporto delle proprie idee.

Linea dura della Rai contro Fedez

La cosa non è andata giù ad una parte della politica italiana e subito è arrivato l’intervento della Rai per provare ad invitare il rapper ad omettere una parte del testo che si era preparato. Alla fine Fedez ha comunque fatto il proprio intervento e ha ricevuto anche una visibilità nettamente maggiore rispetto a quella che avrebbe avuto senza tutta questa polemica.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero però la Rai sarebbe pronta alla linea dura. A quanto pare l’emittente vorrebbe bandire dalle proprie reti Fedez finché questi non chieda scusa all’azienda. Inoltre nei prossimi giorni da viale Mazzini si deciderà addirittura se fare causa o meno al cantante. Insomma l’aria si sta facendo rovente.

LEGGI ANCHE >>> Figuraccia della Lega: Salvini attacca Sala, ma sul web lo sbugiardano

Non è la prima volta che in Rai decidono di “cacciare” qualcuno. Nel 1986 ad esempio capitò a Grillo dopo una battuta su Craxi a Fantastico 7. In anni più recenti invece è capitato al giornalista Michele Santoro, cacciato e ripreso più volte dalla Rai in base al vento politico del momento.