Omicidio efferato: dove hanno trovato i corpi di una donna e il suo bambino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:20

Corpi senza vita ritrovati nel nel bacino idrico Walter F. George all’interno di una Toyota blu, probabile vittime di omicidio. 

Omicidio (Adobe Stock)
Omicidio (Adobe Stock)

Caso di omicidio in Alabama. La notizia è stata data da un jogging durante la sua attività quotidiana ha intravisto nel lago di Old Town Creek, nel bacino idrico Walter F. George, una Toyota blu. Da quel momento ha subito avvertito la polizia.

Gli agenti hanno immediatamente tirato fuori l’auto dal lago. Al suo interno c’erano tre corpi senza vita. Questi corrispondevano ad una donna e due bambini. Il coroner Chip Chapman, della contea di Barbour, ha confermato che le vittime non sono morte per annegamento ma prima e poi gettate nel lago.

Le vittime vivevano insieme a Cuthbert, in Georgia. Si è lontani dal luogo del ritrovamento circa 40 chilometri. Il lago, invece, dista circa 135 chilometri dal confine di stato tra la Georgia e l’Alabama.

Caso di omicidio: il sospettato e i capi di imputazione

Le autorità locali hanno immediatamente fermato il sospettato: Demetrius Deveonte McGhee. Il ventiseienne americano è accusato di quattro capi di imputazione per gli omicidi di Remona Hudson e i sui due piccoli figli.

La polizia ha arrestato il sospettato mentre era in ospedale per delle cure, non è chiaro che tipo di cure stava sostenendo. Con accuse molto pesanti. Vanno dalla premeditazione all’omicidio da arma da fuoco, aggravante è quella che una vittima sia un ragazzino con età inferiore ai 14 anni.

LEGGI ANCHE >>> Giallo da omicidio-suicidio, vittime un maresciallo e la compagna

La madre dice che McGhee è rimasto traumatizzato da un evento. Avrebbe visto suo fratello Dextrell William uccidere la sua ragazza e se stesso e da lì non è stato più lo stesso. Nello stesso intervento, la mamma ha tenuto a scusarsi con quanto di orrendo ha fatto il figlio e si professa profondamente dispiaciuta per quanto successo alle vittime.