Grandi novità in arrivo per Amazon Prime: inizia la battaglia allo streaming

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

A poche ore dalla notizia della fusione tra WarnerMedia e Discovery, arriva un’altra voce di un possibile matrimonio tra due colossi dell’intrattenimento. Infatti, sembra che Amazon Prime sia vicina all’acquisto di MGM. 

amazon prime video
Amazon Prime Video

Amazon Prime sta per mettere le mani sopra Metro-Goldwyn-Mayer, meglio conosciuta solo come MGM. Il gigante dell’intrattenimento, da tempo in vendita, ha nel suo catalogo grandissime produzioni, come la saga di 007, il canale cable Epix, The Handmaid’s Tale, Fargo, le saghe di Rocky e Creed.

Nel recente passato sembrava che spettasse alla Apple acquistare MGM, arricchendo notevolmente il proprio catalogo streaming. In seguito alla vicenda, MGM ha licenziato il suo amministratore delegato nel 2018 per essersi impegnato in colloqui non autorizzati con il gigante della tecnologia Apple per vedere lo studio di produzione per 6 miliardi di dollari. Tuttavia, le trattative poi si sono interrotte bruscamente e non si è saputo più niente.

Un accordo da quasi 10 miliardi

Accantonata l’ipotesi Apple, ora sembra che per circa 10 miliardi sarà Amazon Prime a mettere le mani su MGM. Per il colosso di Jeff Bezos sarebbe una vera e propria svolta per il suo catalogo. Infatti, stando alle voci che arrivano dagli USA, sembra che si stia solamente aspettando l’ufficialità della cosa.

A dicembre, Il Wall Street Journal ha riferito che MGM aveva intenzione di vendere e quindi si sarebbe offerta al miglior compratore, con il suo principale azionista. Proprio circa due anni da quanto successo con la questione di Apple. Tuttavia, c’è da aggiungere che il prezzo sopra i 9 miliardi di dollari, menzionato nei rapporti, è molto al di sopra di quanto discusso tre anni fa con Apple (di circa 6 milioni di dollari), e persino superiore agli 8 miliardi di dollari che il presidente dello studio ha detto all’epoca di poter ottenere da un acquirente.

Sappiamo bene che per Amazon Prime i soldi non sono un problema, visto che Bezos è l’uomo più ricco del mondo e che, durante la pandemia sanitaria, ha incrementato le sue tasche. Per questo motivo l’affare potrebbe concludersi al più presto dove, Mike Hopkins, il vicepresidente di Amazon Studios e Amazon Prime Video, è pronto a sedersi al tavolo delle trattative con Kevin Ulrich, il CEO di Anchorage Capital, nonché uno dei maggiori azionisti di MGM.