Pfizer, una donna muore dopo la prima dose

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:46

Una donna nel casertano è deceduta dopo l’assunzione del vaccino Pfizer. La famiglia accusa i soccorsi, più che il vaccino.

Pfizer (Google immagini)
Pfizer (Google immagini)

I casi di decessi in qualche modo associati alla somministrazione di vaccini non avevano praticamente mai riguardato Pfizer. Finora.

A San Marco Evangelista, nel comune di Marcianise, una donna anziana è infatti deceduta dopo l’assunzione della prima dose del vaccino prodotto dalla multinazionale americana e tedesca.

Sarebbe morta a causa di complicazioni sopraggiunte in seguito al rientro a casa. I familiari sono sul piede di guerra: avrebbero provato ad allertare i soccorsi per ben quattro volte, con l’aggravarsi della situazione. Senza essere presi in considerazione.

La sanità locale ha dichiarato di essere stata costretta all’inattività dalla scarsità di mezzi disponibili e non per una sottovalutazione del caso.

Questa serie di eventi, solleva dubbi riguardo alla sicurezza del vaccino anti-Covid di Pfizer?

Pfizer, un vaccino sicuro

Si è già discusso molto in merito alla sicurezza e alla qualità dei vaccini che prevengono la Covid-19. Il primo ad essere approvato dalle maggiori autorità sanitarie è proprio quello Pfizer-BioNTech, oggetto di numerosi studi autorevoli.

Rispetto ai tempi abituali per l’approvazione di un siero vaccinale, la ricerca ha avuto poco tempo. Mesi, piuttosto che anni. Eppure, la partecipazione agli studi è stata di dieci volte superiore agli standard ad altri casi analoghi. É stato dunque possibile raggiungere un buon livello qualitativo con la quantità.

I metodi di ricerca e i risultati sono sufficientemente attendibili per dimostrare efficacia e sicurezza del vaccino, senza che nessuna fase fosse saltata per ragioni di tempo.

Inoltre, la repentina registrazione e approvazione del vaccino è stata resa possibile dalle ricerche già condotte da molti anni sui vaccini a RNA messaggero. L’investimento di risorse economiche messe a disposizione in tempi rapidissimi e in volumi ingenti ha fatto il resto.

LEGGI ANCHE >>> Pfizer, pensano di aver preso il vaccino: il medico gli ha iniettato altro

Dunque, non c’è davvero nulla da temere. Pfizer è sicuro. L’anziana donna defunta a Marcianise, già affetta già da gravi patologie, potrebbe aver incontrato complicazioni di altro tipo. Si attende ora l’autopsia, per chiarire gli effettivi fattori che hanno portato al decesso, su tutte il mancato soccorso.