Pfizer, pensano di aver preso il vaccino: il medico gli ha iniettato altro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42

In provincia di Ancona un medico si è macchiato di un crimine gravissimo. Ha finto di somministrare il vaccino ai propri pazienti.

Vaccino (AdobeStock)
Vaccino (AdobeStock)

In questi mesi abbiamo capito che l’unico modo per uscire da questa pandemia è il vaccino. Purtroppo però la campagna non sta andando di certo a gonfie vele. Nonostante svariati farmaci in commercio, infatti, sono tante le limitazioni che sta incontrando l’Italia in tal senso. In maniera particolare, uno dei problemi principali, è dovuto al rifornimento delle dosi.

Alcune case farmaceutiche hanno frenato in questi mesi nel foraggiare le scorte europee. A questo si sono poi uniti i tanti tentennamenti riguardanti i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson. Tra i tanti bastoni incastonati in questa campagna vaccinale però ci sono sicuramente i famosi no vax.

Il vaccino non veniva inoculato

A Falconara Marittima, in provincia di Ancona, è accaduto un fatto davvero gravissimo. Un medico, infatti, avrebbe finto di iniettare il vaccino ai propri pazienti. L’uomo avrebbe sostituito le dosi Pfizer con della soluzione fisiologica. Per ora si contano addirittura 30 persone che sarebbero state truffate dal dottore che sembra avere simpatie no vax.

Al momento la Polizia di Ancona indaga sul fatto. Lo studio del medico è già stato sequestrato. Secondo quanto riportato da Libero le indagini sarebbero scattate su segnalazione di tre pazienti. A quanto pare queste persone avrebbero incontrato difficoltà nel ricevere l’attestazione di avvenuto vaccino da parte del dottore.

LEGGI ANCHE >>> Tragedia in un ospedale, molte le vittime: ecco cosa è successo

Il medico a questo punto dovrà rispondere di falso ideologico e lesioni. Questa notizia però mette sicuramente tutti in allarme. Il rapporto tra paziente e medico è fondato sulla fiducia e una cosa del genere ne mina sicuramente le fondamenta. Speriamo che una cosa del genere non si verifichi nuovamente in futuro.