Si incontrano di nuovo dopo 8 lunghi anni: una storia commovente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:59

Un Marine, commosso, ritrova il suo peculiare compagno d’armi dopo 8 lunghissimi anni. Adesso non dovranno più separarsi.

Marine commosso (Google Immagini)
Marine commosso (Google Immagini)

I rapporti di amicizia che nascono e si fortificano tra i ranghi militari sono particolarmente resistenti al tempo. Empatia e solidarietà, che qualcuno definisce spirito cameratesco.

Incurante delle avversità e degli anni che trascorrevano, dunque, un Marine della Carolina del Sud è riuscito infine a ricongiungersi con il fedele compagno d’armi. Ci sono voluti 8 lunghi anni, ma alla fine la promessa è stata mantenuta.

Una storia a metà strada tra Hachiko e Brothers, che si è conclusa con un sospirato lieto fine. Con tanto di inevitabile e profonda commozione.

La storia del Marine e del suo compagno

Il Marine Chase Smoak racconta di aver visto molte persone morire durante infiniti scontri armati insieme al fedele Labrador Retriever Luke, mentre percorrevano fianco a fianco i teatri di guerra mediorientali.

Ma si sa, soprattutto per quanto riguarda l’addestramento e il ruolo dei cani nelle forze armate, le logiche strategici militari devono soprassedere rispetto a questo tipi di sentimenti. Forse.

Così, senza alcun preavviso, i superiori hanno decretato la loro separazione: «Mi è stato detto che avevo 5 minuti per salutarlo. Così mi sono inginocchiato e gli ho detto che l’avrei ritrovato», racconta Chase.

Da allora, sono trascorsi 8 anni. Il giovane soldato, non ha mai cessato di seguire il suo compagno di servizio canino, setacciando ogni unità cinofila. Poi per Luke è giunto il momento del pensionamento. Il luogo del ritiro era in Carolina del Nord, non lontano dalla sua residenza nell’altro stato di Carolina.

Un improbabile caso della sorte o la ricompensa alla propria tenacia? Quello che è certo, è che Chase racconta di aver pianto a dirotto nel momento del ricongiungimento con Luke, che lo ha subito riconosciuto. “Oggi per me è un giorno di guarigione”, ha chiosato commosso su Facebook.

LEGGI ANCHE >>> Siria, attacco suicidia a Manbij: morti 4 soldati americani

La guerra lascia ferite profonde, che forse non potranno mai essere rimarginate. Ma forse lascia in dote anche amicizie preziose come quella tra Chase e Luke.