Denise Pipitone, perchè non porta il cognome dei genitori? La risposta che in pochi sanno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:46

C’è un curioso retroscena legato al cognome di Denise Pipitone. La bambina scomparsa, infatti, ne avrebbe uno diverso da quello conosciuto.

Nelle ultime settimane le luci della ribalta sono state accese nuovamente sulla vicenda di Denise Pipitone. In particolare si è tornati a parlare della bambina scomparsa da Mazara del Vallo oltre 16 anni fa grazie ad una nuova segnalazione. Nei giorni scorsi infatti si era riaccesa la speranza grazie ad un programma russo, ma il tutto poi è naufragato miseramente con tanto di polemiche.

La tv russa, infatti, per far alzare lo share ha tenuto tutti con il fiato sospeso sino alla fine in una sorta di gioco perverso. Inoltre la ragazza che si pensava potesse essere Denise Pipitone è stata anche accusata di aver sfruttato questa vetrina per diventare famosa.

Denise Pipitone? Non è il suo vero cognome

denisepipiton

In questi anni in molti si sono chiesti di una piccola stranezza, ovvero il cognome di Denise che differisce sia da quello della madre, che da quello del padre. La spiegazione però è arrivata recentemente ed è molto semplice. La bambina sarebbe nata quando Piera Maggio era ancora sposata con il suo primo marito, Toni Pipitone.

La piccola però sarebbe comunque il frutto della relazione extraconiugale tra Piera e il suo attuale marito Piero Pulizzi. Proprio per questo in un primo mento le indagini sulla scomparsa della bambina si erano concentrate sull’ex moglie dell’attuale marito della signora Maggio.

LEGGI ANCHE >>> Denise Pipitone, chi è la madre Piera Maggio: età, con chi è sposata, figli

Il fatto che Pulizzi fosse il vero padre di Denise è venuto fuori quando la bambina era già scomparsa. A quel punto però si è pensato di non modificare il cognome visto che anche la piccola si riconosceva in quello, per non incasinare quindi ulteriormente le ricerche.