Ibrahimovic sotto accusa: si sarebbe reso protagonista di un atto atroce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Arrivano dure accuse nei confronti di Zlatan Ibrahimovic dalla Svezia. Il calciatore del Milan avrebbe ucciso un leone in Sudafrica.

Ibrahimovic (Getty Images)
Ibrahimovic (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic da quando è arrivato al Milan ha letteralmente trasformato la squadra. Il club rossonero è passato da una classifica anonima a lottare per la Champions e lo scudetto. Nonostante i suoi 39 anni è ancora uno dei calciatori più decisivi del mondo e attualmente è 4° nella classifica marcatori con 15 reti.

Negli anni Ibrahimovic ha vissuto tante esperienze sia calcistiche che extra. L’ultima delle quali al Festival di Sanremo, dove a tratti ha affiancato Amadeus. Ora però sul campione svedese sarebbe spuntata un’ombra scura legata ad un suo passato da “cacciatore”.

LEGGI ANCHE >>> Zlatan Ibrahimovic forfait al Festival di Sanremo, il motivo

Ibrahimovic tace sull’accaduto

A quanto pare, infatti, Ibra avrebbe ucciso un leone nel 2011 in Sudafrica. Dopodiché avrebbe poi importato in Svezia la mascella, la pelle e il cranio dell’animale come trofeo. Secondo quanto riportato da Expressen, l’attaccante del Milan avrebbe ottenuto un anno prima una licenza di caccia.

I leoni sono una specie classificata come vulnerabile. Secondo i media svedesi il leone ucciso da Ibrahimovic avrebbe trascorso un anno in un recinto prima di essere rilasciato. La caccia a questi animali in Sudafrica è permessa, ma solo dopo aver ricevuto dei permessi speciali.

Il quotidiano svedese avrebbe anche contattato Ibra per un commento. Il calciatore rossonero però avrebbe preferito la strada del silenzio. Intanto nel suo paese è polemica su questo atto che viene visto da molti come atroce nei confronti dell’animale. Il leone è da sempre uno dei simboli di Zlatan che ne ha anche uno tatuato dietro la schiena. Vedremo se nei prossimi giorni il calciatore farà luce sulla cosa.