Yahoo Answers, arriva la decisione definitiva: dramma tra gli utenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:10

In casa Yahoo si è davanti ad una vera e propria rivoluzione. Una notizia ha improvvisamente reso tristi gli utenti di Answers.

Yahoo Answers (Getty Images)
Yahoo Answers (Getty Images)

Era il 13 dicembre 2005 quando Yahoo Answers faceva il suo ingresso sulla scena del web. Da quel giorno sono passati ben 16 anni e una marea di domande fatte al famoso servizio online. Alcuni di questi quesiti hanno fatto letteralmente sbellicare dalle risate un’intera generazione.

Negli ultimi giorni però è arrivata una notizia davvero clamorosa. Dal 20 aprile 2021, infatti, Yahoo Answers sarà visibile solo in modalità lettura. Dal 4 maggio prossimo infine il servizio verrà chiuso definitivamente. Una notizia drammatica per tanti utenti che da anni infestavano le pagine del noto servizio web.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, c’è un trucco per raddoppiarlo: vi spieghiamo come fare

Yahoo Answers: una storia di domande

Per utilizzare Yahoo Answers bisognava e bisogna effettuare una semplice registrazione su Yahoo ed avere un’età minima di 13 anni. Questo ha portato ad avere sul portale tantissimi domande anche da parte di giovanissimi. Il servizio è stato attivato in italiano il 14 giugno 2006 ed ha riscosso sin da subito un notevole successo.

Per le persone nate negli anni ’90 è diventato una sorta di surrogato delle famose domande di Cioè. Insomma un cantiere continuo di quesiti bizzarri da leggere. Il sistema prevedeva anche dei punti che permettevano ai vari utenti di salire di livello. Sino al 2013 era possibile avere risposte e voti illimitati solo per gli utenti di 5° livello. Questo discorso però è poi stato allargato dal 2014.

Negli anni anche molti utenti VIP hanno partecipato alle domande su Yahoo Answers. La piattaforma però per distinguerli da possibili account fake decise di mettere accanto al loro nome la targhetta “ufficiale”. Sul sito vengono utilizzate le seguenti lingue: cinese, coreano, tedesco, thailandese, giapponese, inglese, indonesiano, italiano, portoghese e spagnolo. Dal 4 maggio chi proverà ad entrare nel sito verrà reindirizzato sulla pagina iniziale di Yahoo.