Incredibile a Chi l’ha Visto: forse hanno trovato Denise Pipitone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24

In questi anni si sono rincorse tante notizie su Denise Pipitone. Questa volta però Piera Maggio potrebbe aver ritrovato la sua bambina.

In questi anni ne abbiamo sentite di cotte e di crude ed è proprio per questo che anche questa volta vogliamo prendere la notizia con le pinze. L’argomento è di quelli delicati, che ti strappano il cuore. La speranza però è che questa volta sia quella giusta. Stiamo parlando naturalmente di Denise Pipitone, la bambina scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani.

Erano le 12 del 1° settembre 2004, quando la piccola, che all’epoca aveva solo 3 anni, scomparve nel nulla. Negli anni si sono rincorse tante ipotesi e ci sono stati diversi presunti avvistamenti, ma non è mai stata ritrovata. La mamma, Piera Maggio, fece numerosi appelli in tv che a poco sono serviti purtroppo.

LEGGI ANCHE >>> Oggi Denise Pipitone compie 20 anni: “Ritorna da papà, mia dolce Rondinella”

Tante coincidenze fanno pensare che sia Denise Pipitone

Ora però a riaccendere la fiammella della speranza ci avrebbe pensato Chi l’ha visto. Una telespettatrice, infatti, avrebbe avvisato la trasmissione di aver visto sulla televisione russa una donna della stessa età che avrebbe dovuto avere oggi Denise e molto somigliante proprio a Piera Maggio.

La cosa sorprendente è che la donna sarebbe andata in tv in cerca della mamma perduta quando era solo una bambina. Perfette anche le coincidenze temporali. La giovane, infatti, sarebbe stata trovata in un campo nel 2005, ovvero un anno dopo la scomparsa di Denise in Italia. Naturalmente però da Mazara del Vallo si va molto cauti sulla questione. Troppe le ferite aperte in questi anni per lasciarsi andare a facili entusiasmi.

Ora vanno fatti tutti gli accertamenti del caso. Purtroppo il covid, anche in questo caso, rallenterà il tutto. Piera Maggio però, una volta terminato l’iter burocratico, è pronta a partire per la Russia, per sottoporsi all’esame del DNA. Noi da parte nostra speriamo che questa sia la volta giusta, sarebbe un bel epilogo per una storia di dolore e sofferenza che ha tenuto ostaggio per anni la famiglia della piccola Denise Pipitone.