Bollette, call center e porta a porta possono fregarvi: ecco cosa dovete fare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:05

Ci sono vari metodi per risparmiare sulle bollette. I call center e i porta a porta però a volte non sono proprio la scelta migliore.

Bollette - immagine di repertorio (Google Images)
Bollette – immagine di repertorio (Google Images)

Ogni mese arrivano nuove bollette da pagare. Sono costi fissi che fanno parte della vita quotidiana di ognuno di noi. In un momento delicato come questo però trovarle nella propria buca delle lettere può diventare una vera e propria sciagura. Alcune persone per questo cercano di risparmiare sulle utenze con ingegnosi escamotage.

In particolare uno dei metodi più utilizzati e riusciti è quello di cambiare continuamente l’operatore che ci eroga i servizi. Molte volte, infatti, accade che quando sottoscriviamo un nuovo contratto, questi ha validità per un solo anno o al massimo due. Decorso questo periodo però ci ritroviamo a ricevere i medesimi servizi, ma ad un prezzo maggiorato.

LEGGI ANCHE >>> Bonus senza ISEE confermati: cosa fare per riceverli?

Come abbassare le bollette senza commettere errori?

Questo avviene perché tutti gli operatori, per attrarre nuovi clienti, cercano di mettere la promozione più accattivante possibile. Chi invece resta sempre con lo stesso fornitore si ritrova solo aumenti in bolletta. Per cambiare operatore però molte volte i cittadini si affidano ai cal center o ai venditori porta a porta.

Fermo restando che vi sono casi di truffe vere e proprie, con persone che sfruttano importanti marchi per fregare soldi alle persone. Non sempre i call center o i venditori porta a porta sono il modo migliore per risparmiare. In questi casi, infatti, bisogna tenere conto, oltre che del fornitore anche dell’agenzia che riceve il mandato e dello stesso agente. Questi costi, quindi vanno poi a pesare sulle bollette dello stesso utente che sottoscrive il contratto.

Diverso invece il discorso dei contratti sottoscritti online. Nella totalità dei casi, infatti, c’è un notevole risparmio, anche perché non vi è il coinvolgimento di terzi. Naturalmente però, anche in questo caso, per evitare truffe, vi consigliamo di recarvi solo sui siti ufficiali e non abboccare ad eventuali link farlocchi.