“Mister a domani”: il calciatore non è mai arrivato a casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:17

Una tragedia immane ha colpito la Lazio. Uno dei suoi giovani calciatori non è tornato a casa. Drammatico l’epilogo della sua serata.

Incidente Daniel Guerini - calciatore della Lazio (Twitter)
Incidente Daniel Guerini – calciatore della Lazio (Twitter)

Il calcio è un sogno da rincorrere a pieni polmoni. Non è semplice affermarsi in questo sport, bisogna avere la testa giusta oltre alle qualità tecniche adatte. Poi devono combaciare una serie di fattori. Alcune volte basta un attimo, un pallone toccato nel modo giusto e la carriera di un calciatore può cambiare improvvisamente nel bene o nel male.

Daniel Guerini quel sogno lo stava rincorrendo da tempo e lo aveva quasi agguantato. Vedeva quel traguardo così vicino che quasi poteva toccarlo. Purtroppo però la vita ha deciso di tirargli un brutto scherzo strappandolo a questa vita proprio mentre era nel fiore degli anni.

Il 19enne, infatti, ha perso la vita durante la serata di ieri a causa di un terribile incidente frontale. Il calciatore era in auto con altri due amici, avevano preso da mangiare e stavano andando a casa di uno di loro per passare una serata insieme.

LEGGI ANCHE >>> Incidente mortale a Teramo: una giovane donna perde la vita

Il calciatore della Lazio ha avuto la peggio

Lo schianto si sarebbe verificato intorno alle 20 in via Palmiro Togliatti, all’incrocio con viale dei Romanisti nella città capitolina. Ad avere la peggio sarebbe stato proprio il giovane calciatore della Lazio, sbalzato fuori dalla vettura e rimasto schiacciato, tanto che per prelevare il suo corpo sono dovuti intervenire i vigili del fuoco.

I due amici, invece, ancora vivi, sono stati immediatamente trasportati all’ospedale più vicino. Purtroppo però, secondo quanto riportato da Leggo, uno dei due, Edoardo De Blasi, sarebbe ancora in rianimazione, in gravi condizioni al San Giovanni. L’altro ragazzo, Tiziano Rozzi, invece, è stato trasportato al policlinico Tor Vergata. Ancora non è chiara la dinamica dell’incidente e gli inquirenti ora sono al lavoro per capire cosa è successo. Lievi ferite, invece, per il guidatore dell’altra vettura coinvolta nell’incidente.

Grande rabbia da parte dei familiari della vittima, che giunti sul posto avrebbero cominciato ad urlare il nome del ragazzo. Daniel era un centrocampista offensivo dai piedi buoni ed era tenuto in grande considerazione dalla Lazio che puntava su di lui per il futuro. Dell’organizzazione dei funerali se ne occuperò lo stesso presidente Lotito, che conosceva il ragazzo ed è rimasto molto scosso da questo tragico evento. Sotto choc naturalmente anche i suoi compagni e l’allenatore dal quale si era congedato poche ore prima con il più classico degli: “Ciao mister, ci vediamo domani”.