Gabriella Ferri, la regina della musica romana: la tragica morte 17 anni fa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:17

Gabriella Ferri è stata la regina della musica romana. Scopriamo la storia ricca di successi e fantasmi delle artiste popolari più amate

Gabriella Ferri
Fonte foto: Facebook

Questa sera andrà in onda la terza serata del Festival di Sanremo, quella dedicate alle cover e ai duetti. Si celebreranno le canzoni d’autore che hanno fatto la storia della musica italiana e la gli Extraliscio feat Davide Toffolo, insieme a Peter Pichler porteranno un medley di Rosamunda, il celebre brano di Gabriella Ferri.

Scopriamo insieme qualcosa in più su questa celebre artista, considerata una delle regine della musica romana.

Gabriella Ferri, chi è stata? Biografia

Gabriella Ferri
Fonte foto: Facebook
  • Nome e cognome: Gabriella Ferri;
  • Data di nascita: 18 settembre 1942;
  • Data di morte: 3 aprile 2004;
  • Età che avrebbe oggi: 78;
  • Altezza: non disponibile;
  • Peso: non disponibile;

Gabriella Ferri nacque nel rione romano di Testaccio il 18 settembre 1942 per poi trasferirsi in via Etruria a San Giovanni. Il papà, Vittorio, era un commerciante ambulante di dolci e amante della canzone in dialetto romanesco.

La sua prima ambizione è stata quella di diventare un’indossatrice. Fu per questo che svolse numerosi mestieri, dall’operaia alla commessa. Fino a quando fa l’incontro decisivo per la sua giovinezza: quello con Luisa De Santis, figlia del regista Giuseppe. Le due diventano amiche e danno vita ad un duo canoro noto come Luisa & Gabriella, in cui danno sfogo al repertorio tradizionale della canzone romanesca.

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2021, Fiorello sorpreso dallo scatto dal passato

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2021 per uno dei big spunta l’accusa di plagio: la replica

Gabriella Ferri, la carriera

L’artista ha fatto il suo debutto nel 1963 all’Intra Derby’s Club di Milano insieme a Luisa De Santis. Il noto cantautore Enzo Jannacci si divertì molto a sentirle cantare in romanesco La società dei magnaccioni, così decise di farle salire sul palco quella sera stessa.

All’apice del successo, Luisa De Santis decise di ritirarsi, così ebbe inizio la carriera da solita di Gabriella Ferri. Nel 1966 uscì il suo album omonimo che le consentì di essere invitata a fare una tournée negli Stati Uniti insieme ad altri grandi cantanti folk italiani come Lino Toffolo.

Successivamente, trionfò al Bagaglino di Roma presentando un repertorio di stornelli e canzoni popolari romane, che la consacrarono, appunto, come la regina della canzone romana. Nel 1969 prese parte al Festival di Sanremo e si presentò con il brano Se tu ragazzo mio, in coppia con Stevie Wonder.

Negli anni ’70 è presente in grandi varietà come  Questa sera Gabriella Ferri (1971), Senza rete (1972), Dove sta Zazà (1973), Il circo delle voci (1974), Mazzabubù (1975). Negli anni ’80 passa gran parte del tempo negli states per dedicarsi completamente alla musica.

Le ultime apparizioni risalgono al 2002 quando partecipa a Buona Domenica di Maurizio Costanzo.

Gabriella Ferri, vita privata

Gabriella è stata sposata per due volte. Il primo matrimonio è stato con il diplomatico Giancarlo Riccio, figlio dell’ambasciatore italiano in Congo. Tuttavia, il matrimonio durò soltanto pochi mesi. Il secondo matrimonio è stato con Seva Borzak, l’amministratore di una società venezuelana con il quale ha fatto l’unico figlio: Seva Borzak Jr.

Ha anche avuto un flirt con Renzo Arbore.

Gabriella Ferri, la depressione e la tragica morte

Nonostante il grande successo ottenuto, in vita adulta Gabriella incominciò a soffrire di depressione che la portò ad abusare di alcool e psicofarmaci, arrivando al 1975 quando tentò il suicidio.

Il 3 aprile del 2004 morì improvvisamente, cadendo dalla finestra di casa sua a Corchiano. La famiglia ha sempre smentito l’ipotesi di suicidio, addicendo la causa della morte ad un malore provocato dagli psicofarmaci.