Supermercati, occhio al prezzo: 5 trucchi utilizzati per farti spendere di più

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:32

Il trucco c’è ma non si vede, ecco 5 strategie furbe messe in atto dai supermercati per spingerti a spendere di più: facci caso la prossima volta che vai a fare la spesa.

Supermercati, occhio al prezzo
Fonte Foto Adobe Stock

Già diversi anni fa un team di ricercatori della Hankamer School of Business, a Waco, in Texas, analizzando il comportamento di 932 consumatori aveva notato la formazione di due nette tipologie: gli analitici e gli olistici. I consumatori analitici mostrano la tendenza a considerare ogni cifra che compone il pezzo, con particolare attenzione sul primo numero a sinistra.

consumatori olistici, al contrario, vedono il prezzo come un tutt’uno. I primi sono più influenzabili dai prezzi psicologici, come 199 o 999. I secondi vengono influenzati invece da fattori esterni come la musica, la fretta o dalle dimostrazioni dei prodotti.

Tu di quale di questi gruppi ti senti parte? Mentre ci pensi scopri cinque trucchi utilizzati dai supermercati per farti spendere di più.

LEGGI ANCHE>>>La spesa di marzo, occhio a quello che mettii nel carrello

LEGGI ANCHE>>> 5 alimenti che uccido l’Eros, insospettabili nemici sotto le lenzuola

Come far uscire ‘indenne’ il nostro portafoglio dal supermercato

Supermercati, occhio al prezzo
Fonte Foto Adobe Stock

Mai andare a fare la spesa da affamati, sembrerà assurdo ma recarsi in un supermercato con lo stomaco vuoto non è mai una buona idea, come riportato anche da La Stampa, il rischio è quello di riempire il carrello di alimenti poco sani e ricchi di calorie.

Sei sicuro di avere bisogno del carrello? Se non devi prendere troppi prodotti meglio avvalersi di un carellino più piccolo o tenere la spesa tra le braccia. In questo modo non sarete portati a riempirlo con prodotti inutili, solo per il timore di non aver fatto abbastanza spesa.

Per evitare questo è sempre bene avere una chiara idee su quello di cui avete davvero bisogno, una lista della spesa e un piano settimanale per i pasti possono essere dei validi alleati per la vostra spesa intelligente.

Spesa al supermercato, occhio agli scotti

Supermercati, occhio al prezzo
Fonte Fote Adobe Stock

Occhio agli sconti a catena: piatti, bicchieri, asciugamani o buoni sconto, molto spesso il Supermercato ti porta ad acquistare più del dovuto così da raggiungere la cifra minima per ottenere in cambio un regalo.

Occhio alla merce in sconto, va sempre controllata la scadenza del prodotto e fare attenzione a distinguere “da consumarsi preferibilmente entro” dal “da consumarsi entro”. 

Le offerte speciali ti inducono poi a recarti nel tuo supermercato di fiducia anche quando non ne hai un effettivo bisogno, attirato appunto dalla merce in saldo. Una volta al supermercato non solo potresti essere indotto ad acquistare altri prodotti o a comprare più merce del necessario.

Al supermercato, occhio alla distribuzione della merce

Assalto supermercati
Assalto supermercati (Facebook)

Attenzione alla distribuzione della merce, vi siete mai chiesti perché il pane in cassetta è lontano dalla pasta o lo zucchero non si trova vicino ai prodotti per i dolci?

Beh, la risposta è molto semplice, in questo modo sarete costretti a girare in lungo e in largo il supermercato posando la vostra attenzione su prodotti ed eventuali offerte.

Per la stessa ragione, spesso i supermercati cambiano la disposizione della merce nel corso dei mesi, così da costringere il cliente a un tour degli scaffali per trovare il prodotto desiderato.

Cosa manca nei supermercati? La ‘psicologia’ dell’arredamento

Non tutti ci fanno caso ma nei supermercati – così come nelle sale slot o nei Casinò – non ci sono orologi e finestre, quest’ultime se presenti si trovano in prossimità delle casse. In questo modo i clienti non avvertono il tempo che passa e possono essere indotti a restare tra gli scaffali più del previsto.

Anche i pavimenti sono studiati per guidare il cliente nella sua spesa, questi si presentano o lisci o presentano piastrelle piccole, in questo modo si è indotti a camminare più lentamente tra le corsie.