Iv chiede un documento scritto, dal Pd nicchiano. M5S gioca in difesa

Amministrazione, giustizia e parità di genere, Zingaretti punta l’obiettivo sui contenuti: Iv vuole un documento scritto

Oggi si dovrebbe arrivare ad un risultato. Le consultazioni sono in corso, ma nessuno ha intenzione di muoversi dalle posizioni iniziali. Per il reggente del Movimento Cinque Stelle la strada migliore sarebbe un tavolo tematico senza argomenti divisivi, come se bisognasse esorcizzare i problemi del precedente esecutivo e non risolverli. Niente riforma della giustizia, nessuna discussione su reddito di cittadinanza, Mes o altri argomenti pungenti, tipo la riforma della pubblica amministrazione, o la lotteria degli scontrini piuttosto che il cashback. Senza dimenticare tutta la policy assistenzialista che ha preso piede in questa fase storica. L’unica cosa su cui le linee dei partiti sono chiare ed impossibili da smuovere, è il nome. Il premier uscente è la soluzione unica per Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle, al contrario Iv non caldeggia un terzo mandato di Conte.

Secondo i renziani bisognerebbe affidarsi da una guida tecnica che porti avanti un mandato politico.

LEGGI ANCHE >>> Mattarella ha scelto e Renzi ha consegnato la sua black list: il Paragone pensiero

LEGGI ANCHE >>> Schemi di governo: rimpasto M5S. Intanto Conte ha costituito il suo gruppo

Iv chiede un documento scritto, dal Pd nicchiano. M5S gioca in difesa. Senza il nome, nulla di ufficiale

La richiesta di documento è in questo momento difficile. Non è credibile immaginare la redazione di un programma di governo, senza il nome di chi lo dovrà guidare. E’ realistico che oggi il Presidente della Repubblica possa dare incarico a Giuseppe Conte, sarebbe lui la persona a cui Mattarella chiederebbe di costituire un governo. Ancora una volta non c’è preclusione sui nomi, fa sapere Italia Viva ma senza gli obiettivi ben fissati non si va da nessuna parte. Da Iv non si accettano pregiudiziali sul fondo Europeo di stabilità, poi nel mirino ci sono i due ministeri che servirebbero a Renzi per imbastire la sua campagna elettorale: infrastrutture ed istruzione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news