Governo, Mattarella convoca Draghi: follia no vax contro Bassetti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:16

Mattarella convoca Draghi al Quirinale, si va verso Governo istituzionale. Il presidente chiede la fiducia larga.

Ospedali
Ospedali (Leggo)

Il mandato esplorativo affidato al Presidente della Camera, Roberto Fico, per il momento non sembra aver prodotto le giuste condizioni per arrivare ad un accordo tra i vari partiti, accordo teso alla creazione dei presupposti per un nuovo esecutivo, che abbia la possibilità di essere efficace nella gestione del delicato momento storico, e produttivo rispetto alla mole di dinamiche che da qui a poco toccheranno da vicino il nostro paese.

Il movimento cinque stelle e Italia viva, puntano i piedi su alcuni punti, al centro dello scontro il Mes, ed il suo utilizzo. Da un lato la richiesta perchè si sfrutti questa occasione, dall’altra il no secco dei grilli, che non sembrano intenzionati a cedere rispetto alla loro posizione iniziale. A questo punto si continua la palla passa a Sergio Mattarella che annuncia la chiamata di Mario Draghi al Quirinale per formare un nuovo Governo istituzionale.

Bollettino del 2 febbraio: tutti i numeri del contagio

I nuovi positivi sono 10.000 (con 244.429 tamponi effettuati), i morti secondo il dato odierno sono 499

LEGGI ANCHE >>> Continuano gli assembramenti: il Governo forse vede la luce, forse

LEGGI ANCHE >>> Ipotesi Governo del Presidente, è corsa a tre. Spunta l’ipotesi Dago

Governo, Mattarella convoca Draghi al Quirinale: i no vax minacciano, strillano e vengono allontanati dai posti di lavoro

Nel frattempo cresce la protesta degli ormai famigerati no vax, donne ed uomini che per tutta una serie di ragioni sono contrari al vaccino anti covid. Chi per l’imposizione sul luogo di lavoro, chi per questioni ideologiche perchè magari ancora crede che il covid sia tutta una messa in scena, e chi invece è restio esclusivamente per la troppa velocità con cui si è giunti alla presunta cura. Nel frattempo crescono i casi di allontanamento dai luoghi di lavoro per gli operatori sanitari che rifiutano il vaccino.

Il virologo Matteo Bassetti, inoltre, dopo una serie di minacce di morte, seguite ad un suo intervento in una nota trasmissione televisiva, è costretto alla scorta, sia sotto casa che in ospedale.