Conte alla prova del Senato: la soglia per la maggioranza si abbassa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:27

Il Governo alla prova di Palazzo Madama, si abbassa la soglia per la presenza delle astensioni. Parte la conta.

Conte
Conte (Facebook)

Conte studia il discorso per Palazzo Madama, è quello il prossimo appuntamento del premier per provare a tenere in vita il suo Governo. Dopo la maggioranza assoluta, cosa abbastanza prevedibile, incassata alla Camera, conte si appresta a sondare la disponibilità del Senato ad offrirgli la sua fiducia. Sono momenti complicati, perchè li, in Senato la maggioranza non è di certo scontata, e molto, aiuterà, in questo senso, il nuovo regolamento del Senato, che considera gli astenuti non più come voti contrati, abbassando di fatto il quorum necessario ad ottenere la maggioranza dei voti.

A Palazzo Madama, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, potrà certamente contare sui voti del Partito Democratico del Movimento Cinque Stelle e di Liberi e Uguali, ma quei numeri, da soli, non basteranno, e quindi si rendono necessari altri voti favorevoli da parte magari di parlamentari fino a questo momento lontani dall’esecutivo. Si pensa a qualche senatore a vita, tra quelli presenti, si pensa a qualche rappresentante del gruppo misto, si pensa a qualche esponente di Italia Viva, non del tutto fedele e Matteo Renzi.

LEGGI ANCHE >>> Conte alla Camera chiama all’adunata i suoi e attacca Italia Viva

LEGGI ANCHE >>> Conte va alla Camera, si riaprono le scuole: andrà tutto bene?

Conte alla prova del Senato: appuntamento alle 9:30

Il premier Conte sarà in Senato alle 9:30, gli equilibri molto sottili di quel ramo del Parlamento rendono l’evento di oggi assolutamente determinante per la vita di questo Governo, anche nel caso in cui si dovesse presentare l’occasione di assicurarsi la maggioranza relativa dei voti. Le discussioni e le riflessioni ci saranno, dopo, in ogni caso, per comprendere come questo esecutivo possa andare avanti. Ed in ogni caso, chiaramente, se.