Crisi Governo: il centrodestra unito chiede elezioni anticipate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:08

L’opposizione chiede, unito, le dimissioni di Giuseppe Conte ed il voto subito. Intanto Conte non ha ancora deciso.

Il centrodestra, unito, con una nota congiunta, chiede le immediate dimissioni di Giuseppe Conte, dicendosi non disponibile a sostenere un nuovo Governo di sinistra. La via maestra è il voto, e gli alleati all’opposizione si dicono in questo caso pronti a governare, a restituire un nuovo volto al paese, a fare in modo che questo momento tanto delicato, possa essere vissuto attraverso nuove logiche, nuovi provvedimenti, nuovi punti di vista.

Le dimissioni delle ministre di Italia Viva dall’esecutivo presieduto da Giuseppe Conte, ha di certo gettato nell’incertezza lo scenario politico italiano. In questo momento no si è ancora ben capito cosa farà Conte e quali saranno le vie d’uscita prestabilite per provare a venire fuori da una situazione abbastanza spinosa. Si attendono le mosse del premier, a questo punto, per comprendere come realmente potrebbe concludersi la crisi aperta da Matteo Renzi.

LEGGI ANCHE >>> Renzi annuncia le dimissioni dei ministri di Italia Viva

LEGGI ANCHE >>> Matteo Renzi: il piccolo partito che detta legge al Governo

Crisi Governo: Salvini presenta i sui cinque punti per governare il paese

“Il centrodestra, prima forza politica del Paese, chiede che il presidente del Consiglio prenda atto della crisi e si dimetta immediatamente o, diversamente, si presenti giovedì in Parlamento per chiedere un voto di fiducia – si legge in una nota congiunta dei leader dell’opposizione  –  se non ci sarà la fiducia, la via maestra per riportare al governo una maggioranza coesa con un programma condiviso resta quella delle elezioni”.

“Su cinque punti, su cinque riforme precise da fare in pochissimo tempo, io credo che in Parlamento un’alternativa ci possa essere, con il centrodestra a fare da guida, e che sia nostro dovere offrirla agli italiani”. Queste invece le dichiarazioni rilasciate dal leader della Lega, Matteo Salvini.