Aveva da poco festeggiato il compleanno, poi il Covid: muore un Carabiniere

Aveva da poco festeggiato il compleanno con la moglie e tre figli, poi il Covid che non gli ha lasciato scampo. Lutto nell’Arma.

Muore a 53 anni un carabiniere scelto. Tante battaglie nelle strade, sempre vinte. Ma quella col covid è stata una battaglia ad armi impari, e il virus ha avuto la meglio su Alessandro Cosmo. Aveva festeggiato il suo compleanno solo il 3 gennaio: accanto a lui la moglie e tre figli di 27, 24 e 12 anni. Poi è accaduto l’imponderabile. Alessandro era appuntato scelto qualifica speciale dei carabinieri, prestava servizio nel Nucleo Informativo del Comando Provinciale di Latina.

Sono stati gli stessi familiari a dare la triste notizia con un comunicato ufficiale, al quale si è poi aggiunto il cordoglio dell’Arma, su Facebook. Cosmo aveva contratto il covid pochi giorni fa. Le sue condizioni di salute si sono aggravate in fretta ed è stato necessario il ricovero ospedaliero,all’inizio nel reparto ordinario, poi in terapia intensiva a causa di un’insufficienza respiratoria. E’ morto all’ospedale di Latina per complicanze di una polmonite da coronavirus.

LEGGI ANCHE >>> Un colpo alla testa mentre giocava: morta cosi, a due anni

LEGGI ANCHE >>> Alfredino, l’ultima pagina del triste libro: Lionello Lupi muore di covid

Aveva da poco festeggiato il compleanno, poi il Covid: muore un Carabiniere, il cordoglio dell’Arma

Alessandro Cosmo era carabiniere dal 1988, aveva frequentato la Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias, in Sardegna. Poi quindici anni alla Stazione di Latina per passare infine al Nucleo Informativo del Comando Provinciale. Una vita dedicata al dovere. “Il comandante generale Giovanni Nistri e tutta l’Arma esprimono profondo cordoglio per la sua prematura scomparsa – si legge in un comunicato – e si uniscono al dolore della moglie, dei figli di 27, 24 e 12 anni e di amici e colleghi, che ne piangono la perdita. Il suo ricordo resterà vivo nella memoria di tutti i carabinieri e di coloro che l’hanno conosciuto. Ciao Alessandro, onoreremo il coraggio con cui hai lottato”.