Feste di Natale: c’è un’importante novità per la mobilità tra comuni

La faq del Governo comunica nuove modifiche sugli spostamenti tra comuni che interesseranno in particolare il periodo tra Natale e Capodanno.

I nuovi aggiornamenti natalizi che riguardavano i 10 giorni rossi, comprendenti il periodo da Natale all’Epifania hanno avuto un cambiamento.

Ci si potrà infatti spostare per Comuni, a patto che siano compresi nella stessa Regione di residenza. Potranno sempre andare a trovare i parenti massimo due persone non conviventi, non compresi gli adolescenti ed i bambini al di sotto dei 14 anni.

Lo spostamento viene consentito una volta al giorno tra le 5 di mattina e le 22 di sera, successivamente entra in vigore il lockdown totale come da alcuni mesi a questa parte

LEGGI ANCHE >>> Il lockdown ci frega il Natale: e noi fregheremo il lockdown?

LEGGI ANCHE >>> Lockdown natalizio: passa la solita morale dei due pesi e due misure

Feste di Natale, nuovi aggiornamenti su mobilità per Natale e Capodanno, sì a spostamento tra comuni

Nei giorni indicati con l’arancione durante le feste di Natale (28-29-30 dicembre e 4 gennaio) sarà possibile per chi risiede nei comuni sotto i cinquemila abitanti spostarsi tra le 5 e le 22 anche in un’altra regione, sempre però entro i 30 km dalla propria residenza e senza andare verso i capoluoghi di provincia, è quanto chiarisce il governo nell’aggiornamento delle Faq sul sito di Palazzo Chigi sottolineando che, dunque, “sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali”

Dal 21 dicembre al 23 dicembre saranno possibili gli spostamenti nelle zone gialle dalle 5 alle 22, con il divieto di uscita notturna che rimane in vigore dalle 22 alle 5. Resta però vietato spostarsi tra regioni

Saranno possibili solo gli spostamenti per motivi di lavoro, salute e necessità e quelli previsti dalle deroghe per la visita a casa di persone non conviventi. Per questi spostamenti sarà quindi necessario esibire l’autocertificazione