Coronavirus, in casi rari può causare paralisi sui bambini

Dimostrato dallo studio di un team di ricerca inglese del Royal Manchester Children’s Hospital e dell’Università di Manchester.

Violenza sui minori

Su uno studio effettuato su 38 bambini è stato dimostrato che in rarissimi casi gli effetti del Coronavirus possono essere molto più devastati del solito.

Come dimostrato dallo studio “Olfactory transmucosal SARS-CoV-2 invasion as a port of central nervous system entry in individuals with COVID-19” coordinato da scienziati tedeschi dell’istituto Charité di Berlino, il Covid anche essendo una malattia respiratoria, può danneggiare quasi tutti gli organismi.

Lo studio tedesco ha infatti dimostrato che il virus, potendo penetrare tramite le mucose nasali, può provocare anche danni celebrali o ictus. In particolare gli studi sono stati effettuati sui bambini decretando che in alcuni casi più gravi può determinare addirittura la paralisi, senza però esternare i soliti sintomi di crisi respiratoria.

LEGGI ANCHE >>> Sceglieva a caso le sue vittime: morto di covid il mostro dei treni

LEGGI ANCHE >>> Covid, nuovo record di contagi in tutto il mondo

Coronavirus, in casi rari può causare paralisi sui bambini

Lo studio è stato eseguito dal Royal Manchester Children’s Hospital e dell’Università di Manchester, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi della Scuola di Medicina Feinberg dell’Università Northwestern di Chicago, del Dipartimento di Radiologia e Imaging Biomedico dell’Università della California, del Great Ormond Street Hospital for Children di Londra e di altri istituti.

In particolare è stato selezionato un campione di bambini malati provenienti da più nazioni nel mondo e gli studi su tutti loro nelle condizioni neurologiche durante la malattia hanno mostrato dei danni neurologici abbastanza gravi.

Fortunatamente la maggior parte di loro è guarita, 32 in totale, ma purtroppo 4 sono deceduti e 2 hanno sviluppato una cosiddetto disautonomia, dato che il virus ha attaccato direttamente il midollo spinale, provocando gravi danni motori e paralisi.

“È chiaro dal numero di bambini che abbiamo visto con COVID-19, che le complicanze neurologiche sono rare. Ma è importante riconoscere che la COVID-19 potrebbe essere una possibile diagnosi, anche se questi bambini non mostrano i classici sintomi respiratori del virus”, ha dichiarato in un comunicato stampa il professor Stivaros, neuroradiologo pediatrico e Direttore del Dipartimento di Imaging presso l’Università di Manchester.