Oms avvisa: “Mascherine tassativamente anche dentro casa”

Per scongiurare la terza ondata l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rivolto alle famiglie questa raccomandazione per le festività.

Lazio: mascherine obbligatorie sempre, anche all'aperto

 

Una raccomandazione che arriva direttamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) quella di indossare tassativamente le mascherine anche in famiglia per le feste natalizie.

Tutto ciò al fine di evitare la terza ondata di contagi, dato il grande numero di questa seconda ondata sia di morti che di persone in terapia intensiva.

“Nonostante alcuni fragili progressi, la circolazione del Covid-19 rimane diffusa. Dovremo lavorare insieme se vogliamo riuscire a prevenirla”.

C’è un alto rischio di una terza ondata all’inizio del 2021 in Europa – hanno sottolineato, come si legge sul sito ufficiale dell’Organizzazione – Nonostante alcuni fragili progressi, la circolazione del Covid-19 rimane diffusa.”

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, l’allarme dell’Oms: Proteggersi anche in famiglia

LEGGI ANCHE >>> Italia, ascolta bene l’Oms: avete già sbagliato in estate, terza ondata nel 2021

Oms avvisa: “Mascherine tassativamente anche dentro casa” per evitare terza ondata

E la raccomandazione prosegue poi in questo modo:

“Se restate a casa, è fondamentale limitare le dimensioni del gruppo e garantire una buona ventilazione per ridurre il rischio di esposizione al virus. Può sembrare scomodo indossare mascherine e mantenere la distanza quando si è in presenza di amici e familiari, ma così facendo si contribuisce in modo significativo a garantire che tutti rimangano sani e salvi“.

Effettuate nuove comunicazioni inerenti anche alle località sciistiche:

“A 11 mesi dall’inizio della pandemia, sappiamo che le località sciistiche hanno svolto un ruolo significativo nel diffonderla in tutta Europa e che gli incontri sociali sono stati fondamentali per la sua rinascita durante e dopo l’estate”, viene specificato, per cui si raccomanda anche di evitare viaggi quando non necessari.

Infine delineate anche le linee guida per le messe eucaristiche di Natale, che dovranno essere celebrate con più distanziamento sociale possibile:

“indipendentemente dal luogo, le funzioni religiose e le messe di Natale dovrebbero svolgersi in modo diverso quest’anno. Dovrebbero essere tenute all’aperto quando possibile o essere limitate in termini di dimensioni e durata, con distanziamento fisico, ventilazione, igiene delle mani e uso di mascherine”