Vedova e senza lavoro a 36 anni, un figlio di 6: trovano rifugio e morte nella diocesi

Una tragica fatalità o dietro alla morte di una donna e il figlio di 6 anni ci sono responsabilità e negligenze?mortinelsonno

Un passato tragico, una storia drammatica alle spalle. Suo marito è morto e lei era rimasta sola con il suo bambino di 6 anni. Il lavoro da badante, la crisi scoppiata per il coronavirus, il lavoro che non c’è più. E non c’è più modo di sostenere le spese di una casa e il mantenimento del piccolo. Elena Catalina Pinzaru, a 36 anni, ne aveva già viste di tutti i colori. Ma c’era un miraggio dietro l’angolo: la parrocchia di San Martino di Velletri gestita dall’associazione San Girolamo Emiliani che aveva messo a disposizione della giovane e del figlio, i locali della diocesi.

Un sogno, per la mamma. Ma non sapeva che quel miraggio si sarebbe trasformato in tragedia. E’ morta con il suo bambino, mano nella mano. Ad ucciderli una stufa a gas creata per gli esterni, il ‘fungo’ che di solito si trova nei bar e nei ristoranti. Avevano freddo la mamma e il suo piccolo. Si sono scaldati, ma non si sono mai più risvegliati.

LEGGI ANCHE >>> Muore lanciandosi nel vuoto: la moglie gli passa sopra con la macchina

LEGGI ANCHE >>> L’ultimo passo di danza, muore a 5 anni: oggi le rubano le bambole

Vedova e senza lavoro a 36 anni, un figlio di 6: una stufa difettosa li ha uccisi, insieme

La decisione di accendere una stufa per scaldarsi dal freddo notturno si è rivelata fatale per una mamma con il suo bambino. La tragedia si è consumata a Velletri, alle porte di Roma. Sul posto è intervenuta la polizia scientifica. Doveva essere una sistemazione temporanea quella della diocesi, ma il lockdown ha allungato i tempi e il destino non ha avuto pietà.

Gli agenti di polizia che indagano sull’accaduto, stanno cercando di capire che cosa possa aver portato al decesso di entrambi. Si stanno facendo anche accertamenti sul fungo a gas utilizzato per riscaldare lo stanzone in cui due dormivano. Esclusa l’ipotesi suicidio da parte di Elena. Molto più probabile quella di un malfunzionamento. Qualcuno dovrà rispondere di quanto è successo in quei locali che erano un miraggio.