Contagiare giovani sani al covid per velocizzare la ricerca sul vaccino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49

La nuova proposta verrà valutata nella riunione di oggi dell’Oms, a cui prenderanno parte alcuni degli esperti scientifici più influenti.

vaccino

Argomento di discussione molto controverso quello proposto sulle basi dello studio effettuato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Lo studio afferma che si potrebbero contagiare dei soggetti sani per permettere una ricerca più approfondita sullo studio del vaccino contro il coronavirus.

L’argomento verrà discusso dall’Oms a porte chiuse, ma questa decisione ha scatenato non poche polemiche, dato che non potranno partecipare alla riunione gruppi di ricerca o associazioni.

Riferendo però al Guardian la motivazione di questa scelta, l’Oms ha comunicato che, essendo in queste riunioni sempre presenti esperti scentifici, sempre vengono effettuate senza la presenza di un pubblico. Rassicura però che prossimamente avverranno delle conferenze dove potranno presiedere anche membri esterni.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino, le parole del ministro Speranza: i cittadini devono capire

Contagiare giovani sani al covid per velocizzare la ricerca sul vaccino

Vi sono delle visioni molto contrastanti su questa possibile metodologia di ricerca: molti scienziati infatti sono contrari all’esporre dei volontari al contagio di una malattia cosi pericolosa, inoltre con l’arrivo del prossimo vaccino, questa operazione potrebbe non essere necessaria.

Contrariamente alcuni sostenitori della ricerca dichiarano che questo modo non sarebbe un pericolo per soggetti totalmente sani e questo metodo potrebbe aiutare a velocizzare i risultati, aiutando anche a raccogliere dati sull’immediatezza dell’infezione, cosa che sarebbe molto più lunga attendendo che i soggetti vengano contagiati in modo naturale.