Un cadavere tra la sabbia ed il mare increspato di novembre: è giallo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02

Il ritrovamento a San Benedetto del Tronto, dove un’uomo è stato ritrovato morto in spiaggia, senza alcun segno di violenza.

Mare inverno
Mare inverno (Facebook)

Un cadavere, in spiaggia, come fosse niente, confuso tra sabbia, mare e quell’aria incerta di novembre. Un cadavere in spiaggia a San Benedetto del Tronto, Marche, come qualcosa venuta giù dal cielo, nessun indizio, nessun segno di violenza, niente di niente intorno a questo corpo, caucasico, adagiato sulla sabbia, come fosse la cosa più naturale di questo mondo, tra lo stupore e la perversa curiosità di chi osserva, o meglio, ci prova ad osservare, da lontano.

Un corpo al momento senza alcun nome, senza alcuna storia. Lasciato li, tra terra e mare, in attesa forse che qualcosa succedesse. O magari li per altri motivi, che al momento si ignorano, ma che certo aprono la mente ai più assurdi ed impensabili scenari. Ogni motivo avrebbe potuto portare li quel corpo, tutte le possibilità di questo mondo avrebbero potuto spingere fino a quel punto quel cadavere, li dove è stato ritrovato, quasi per caso, oggi.

LEGGI ANCHE >>> Cadavere di 74enne in congelatore: ma l’uomo dopo 20 ore si risveglia

Un cadavere tra la sabbia ed il mare increspato: partite le indagini

E’ stata una donna a scoprire quel corpo li, in quella parte di spiaggia. Faceva una passeggiata, e per caso si è imbattuta in quel cadavere. Richiamata poi l’attenzione su quanto stava accadendo, in luogo sono arrivati rappresentanti di di forze dell’ordine e capitaneria di porto, per provare a sapere qualcosa di più, da quel corpo. Un uomo, l’età compresa tra i 35 ed i 40 anni, una morta sopravvenuta probabilmente nella giornata di ieri, forse in serata.

Nient’altro. Solo indagini accurate potranno dire cosa sia successo e soprattutto di chi sia quel corpo e come mai sia finito li, proprio li, in quel momento.

LEGGI ANCHE >>> Ex calciatore sciolto nell’acido: L’ho spinto ma era già morto