E’ appena diventato papà, a 24 anni: non vedrà mai la sua bambina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38

Muore prima ancora di potere vedere per la prima volta sua figlia che era appena nata. Non è mai riuscito a raggiungere Torino.

Morire lo stesso giorno in cui si diventa padre. Un destino tanto beffardo è inimmaginabile. Sono ancora sconosciute le cause che hanno portato un ragazzo di soli 24 anni ad accasciarsi a terra, senza vita, appena sceso da un autobus. Doveva essere il giorno più bello della sua vita, e della moglie che aveva appena partorito la loro piccola. Tutto si è drammaticamente trasformato nell’incubo peggiore.

Saad Souailhi era di Fossano, nel Cuneese. Appena saputo che la moglie aveva fatto nascere la loro figlia, è corso in ospedale per abbracciare lei e la bimba neonata. Ma per le norme anti covid non era potuto entrare, solo la rassicurazione di un infermiere: “la bambina e sua moglie stanno bene”. Il ragazzo ha allora deciso di raggiungere il padre, a Torino, ad una cinquantina di chilometri da Fossano.

LEGGI ANCHE >>> Steven e Angelica, un bambino che doveva nascere e tanti sogni: tutto distrutto

E’ appena diventato papà, a 24 anni: l’ultimo viaggio

Dal momento che non è riuscito a vedere sua figlia appena nata, Saad ha deciso di raggiungere il neo-nonno, suo padre, che vive a Torino. Ha viaggiato in treno per nemmeno un’ora poi, giunto nel capoluogo piemontese, ha preso l’autobus che lo avrebbe portato nel quartiere in cui vive il papà. Appena sceso dal mezzo, si è accasciato a terra e non si è più ripreso. I passanti hanno tentato di aiutarlo e hanno chiamato i soccorsi, ma per lui non c’è stato nulla da fare: è morto lo stesso giorno in cui è nata sua figlia.

Saad era nato nel 1996, era figlio di una coppia emigrata dal Marocco, e conviveva con una ragazza italiana. Dopo gli studi di Meccanica al Cnos-Fap dei salesiani, aveva lavorato anche al Mc Donald di Fossano. Era appassionato di calcio e giocava nella squadra fossanese del Salice. Un ragazzo che non conosceva la strada ma si era sempre impegnato per dare tutto il necessario alla famiglia e alla bambina che stava per arrivare. Una piccola che lui non vedrà mai.

«Non aveva mai avuto problemi di salute – ricorda un’amica, Benedetta Di Giovanni D’Armento -, è stata una cosa improvvisa che ci ha lasciati tutti sconvolti».

LEGGI ANCHE >>> Sposa bambina di 8 anni non regge alla prima notte: muore per lesioni interne