Si toglie la vita ‘il medico di Genzano’: Luigi Ottavio non ha retto alla depressione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:26

Si toglie la vita ‘il medico di Genzano’, molto amato da almeno due generazioni visto che aveva preso le orme del padre. Ucciso dalla depressione.

Ucciso dalla depressione, dallo stress causato dalla pandemia di coronavirus. Un’altra vittima del mal di vivere di fronte ad un nemico troppo grande, talmente grande da sconfiggerlo nel modo più tragico. Luigi Ottavio aveva 62 anni ed era un medico di famiglia conosciuto e apprezzato da decenni a Genzano, dove lavorava e ad Ariccia, dove abitava.

Siamo nella zona dei Castelli Romani. Luigi era medico da 30 anni e prima di lui lo era stato il padre, Nicola, di cui ha preso le orme. Ottavio è un cognome stimato da quelle parti tanto che il comune di Genzano intitolò al padre una strada: Largo Nicola Ottavio. E ora due comunità piangono il medico buono, professionale, comprensivo.

Luigi si è tolto la vita, impiccandosi. Il suo corpo senza vita è stato trovato dal figlio. Inutili i soccorsi, Luigi se ne era andato per sempre. Lascia due figli ventenni e la moglie.

LEGGI ANCHE >>> Cinghiali non solo vittime ma carnefici: Lucrezia muore a 21 anni

Si toglie la vita ‘il medico di Genzano: era stressato dal coronavirus

Chi lo conosceva, oggi dice che Luigi Ottavio soffriva di depressione da molto tempo, ma con l’arrivo della pandemia è peggiorato pur senza fare mai mancare il suo aiuto ai numerosi pazienti di Genzano. Ora la sua salma è disposizione dell’istituto di medicina legale di Tor vergata per l’autopsia, ma la dinamica del suicidio è apparsa subito chiara.

“Lo vogliamo ricordare per quello che è stato da vivo, un medico amorevole e preparato, ma anche innovativo, studiava e sviluppava sempre tecniche nuove, alternative, all’avanguardia, amava profondamente la famiglia e i suoi pazienti, ci stringiamo intorno a tutta la famiglia, alla sorella, alla moglie, ai due figli, al cognato, con grande dispiacere, una perdita pesante per la nostra comunità in un momento difficile per tutti – le parole della consigliera comunale e amica di famiglia, Patrizia Mancini.

LEGGI ANCHE >>> C’è il virus, niente chemioterapia: muore a soli 31 anni, un figlio di 6