Nando Casamonica, il servizio de Le Iene finisce male (VIDEO)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:30

Ennesimo servizio finito male per le Iene, dopo l’irruzione, si fa per dire, nel quartiere feudo dei Casamonica per provare ad intervistare proprio Nando, autore del video.

Casamonica perquisizione
Casamonica perquisizione (Leggo)

I fatti risalgono a qualche giorno fa, in un video apparso su un social, si vede un membro della famiglia romana dei Casamonica, in auto insieme al nipote minorenne, alla guida. Il protagonista è Nando Casamonica, già noto all’opinione pubblica per varie altre questioni, e nel video mostra tutto l’orgoglio e quasi l’ammirazione per quel che nipote, che da minorenne, è già capace di sfrecciare in auto, in città, come se tutto fosse normale.

A questo punto scatta l’intervento della Iena, Alessandro Di Sarno che insieme al suo gruppo di operatori, si reca presso il quartiere Romanina, feudo per l’appunto dei  Casamonica, è li infatti che vive gran parte dei vari componenti della numerosa famiglia. Alessandro Di Sarno, prova ad avvicinare proprio lui, Nando Casamonica, per chiedere conto proprio di quel video, in cui si mostra quasi fiero dell’evidente discutibile azione.

LEGGI ANCHE >>> Casamonica ancora al tappeto: abbattute altre villette di loro proprietà

Nando Casamonica, il servizio de Le Iene finisce male: l’aggressione a Di Sarno

Il povero Alessandro Di Sarno, arriva quasi a chiedere spiegazioni a Nando Casamonica, ma un attimo dopo viene brutalmente aggredito da più persone che lo spintonano lontano da quelle abitazioni. Non contenti, gli aggressori si fanno consegnare tutte le telecamere, i microfoni e le schede di memoria. Inspiegabilmente però, una delle schede resta in una telecamera, che filma l’aggressione subita, prontamente consegnata alle forze dell’ordine.

Il video integrale dell’aggressione, sarà mostrato in trasmissione questa sera. Il programma tv, eccezionalmente, questa settimana andrà in onda proprio di mercoledi. Ennesima aggressione da parte della famiglia Casamonica insomma, filmata e consegnata alle forze dell’ordine, che di certo indagheranno al meglio su quanto accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Roma, duro colpo ai Casamonica: arresti e sequestri milionari