Tredici Pietro, il figlio di Morandi stupisce: Live in tempi di Covid-19

In live ai tempi del Covid-19, Tredici Pietro stupisce i fan: un successo incredibile. Le sue parole colpiscono. Ecco cosa è successo.

Tredici Pietro
Foto da Instagram: @tredicipietrotredici

Pietro Morandi è il figlio minore di Gianni, classe 1997 sta già riscuotendo un successo incredibile nel mondo del rap. Nato a San Lazzaro di Savena in Emilia Romagna è l’unico figlio di Gianni Morandi e della sua seconda moglie Anna Dan.

Il suo genere si distacca molto da quello dii papà Gianni e strizza l’occhio a un sound fresco con riferimenti old school che  più esperti possono identificare con quelli della vecchia west coast degli anni Novanta.

Debutta con il primo disco Assurdo distribuito con Universal Music, il giovane si sta affermando sempre di più nel mondo della musica e ha stupito tutti con il suo live al tempo del Covid-19.

Tredici Pietro in concerto, il figlio di Morandi stupisce tutti

Tredici-Pietro-gianni-morandi

Il suo ultimo pezzo, scritto in collaborazione con il duo musica Psicologi, Vestiti d’Odo è disco d’oro. A dare il lieto annuncio Tredici Pietro sul suo profilo Instagram, un riconoscimento davvero importante e un primo passo per una carriera florida. Un disco ottiene un simile riconoscimento quando vengono vendute più di 35 mila copie.

Un momento di gioia per la famiglia Morandi che avrà certamente appoggiato Pietro, nonostante il giovane abbia dichiarato qualche tempo di escludere l’idea di un duetto con suo padre, proprio per via dei loro generi così diversi tra loro, ma mai dire mai.

Un futuro davvero radioso per Pietro che oggi ha festeggiato sul suo profilo Instagram il suo primo Live, una vera scommessa di questi tempi ma fortemente voluta dal giovane. Nei video mostrati quello che emerge è la responsabilità con cui è stata gestita la serata: sedie distanziante, mascherine e tanta voglia d divertirsi e stare insieme.

“Mi ero fatto tante idee su cosa potesse venire fuori da questo tipo di esperienze live” ha scritto il giovane “La maggior parte erano paranoie, pensieri negativi, paura di non saper gestire un palco con dei posti distanziati e limitati a sedere.”

Eppure tutto è bene quel finisce bene: Chissenefrega. Ci siamo divertito un botto, spero anche voi.”

 

 

 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo