Lucca, lite per il cane inzuppato, giovane accoltellato rischia la vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

La dinamica è abbastanza chiara, una lite, venuta dal nulla, un cane bagnato che infastidisce la cliente di un bar, la reazione e poi la coltellata a chi provava a sedare gli animi. 

Lite bar
Lite bar (Facebook)

Siamo a Lucca, prima serata, in un bar entra un uomo con un cane, inzuppato per le piogge che cadono sulla città toscana. Una donna, infastidita dal passare del cane bagnato, se ne lamenta con il padrone, che per pronta risposta la aggredisce verbalmente. Ne nasce una breve disputa, un ragazzo seduto anche lui al bar difende la signora, nasce una colluttazione. Il proprietario del cane, un 55enne, estrae un coltello e ferisce gravemente il ragazzo accorso in aiuto della signora.

Gli altri clienti del bar provano poi ad immobilizzare l’uomo e disarmarlo. L’arrivo della Polizia, chiamata immediatamente sul posto, ha messo fine alla vicenda, con l’uomo che è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Per il ragazzo invece è stato disposto il trasporto presso l’Ospedale di Pisa, dove la sua prognosi resta riservata, causa lesione della vena femorale che lo tiene in lotta tra la vita e la morte.

Lucca, lite in un bar: Reazioni e casi simili

Aggressione
Aggressione (Facebook)

I fatti di Lucca, rimandano alla mente i trascorsi recenti di cronaca del nostro paese. Atti di violenza insensati ed ingiustificati, capitati praticamente ovunque, sintomo di qualcosa che ultimamente sta sfuggendo di mano. Il ragazzo di Lucca, tranquillamente al bar, sente di difendere una donna aggredita verbalmente da un altro uomo. Il ragazzo vuole proteggerla in un certo senso, ma l’uomo tira fuori un coltello e lo ferisce gravemente.

Fatti dalla assurda natura, fatti che riportano alle vittime delle violenza dei giorni, delle settimane e dei mesi scorsi. Violenza su violenza che infanga le nostre strade. Ragione persa per nulla o poco, coltelli, armi, portati indosso come fossero trofei, da estrarre al limite della follia. E allora morti, feriti, segnati per sempre dalla cieca violenza umana. Giovani ammazzati o feriti a morte per nulla.

Un cane inzuppato, il fastidio per quell’animale probabilmente alla base di tutto. Ma perchè un coltello? Perchè aggredire? perchè tanta esasperata violenza?