Barbara Corvi, la scomparsa: un pentito della ‘ndrangheta fa scena muta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:29

Era il 2009 quando Barbara Corvi è misteriosamente sparita, le domande sul suo caso sono ancora tante: è stata uccisa? Dove si trova? Perché è indagato un pentito del ‘ndrangheta.

Fonte Foto Twitter @TerniToday

Questa sera su Rai 3 va in onda una nuova puntata di Chi l’ha visto?, il programma di Federica Sciarelli (in prima istanza offerto a Maria De Filippi) farà il punto sulla vicenda di Viviana Parisi e quella del piccolo Gioele.

Tuttavia, il tema centrale della puntata sarà la scomparsa di Barbara Corvi, la donna sparita da Amelia undici anni fa.

Barbara Corvi, sparita nel 2009: c’entra il marito?

Personaggio centrale nella scomparsa di Barbara è suo marito, da anni i suoi interventi a Chi l’ha visto? lasciano il pubblico con l’amaro in bocca. Come sottolineato da Repubblica, infatti, l’uomo vive nella casa che abitava con sua moglie con un’altra donna.

Non solo, fin dalle primissime apparizioni, l’uomo si è sempre detto certo che la moglie abbia deciso di abbandonare di sua volontà la sua famiglia, per cogliere l’opportunità di farsi una nuova vita. Tesi rigettata dai famigliari della donna, che dal 2009 non hanno perso la speranza di poterla riabbracciare.

La sparizione

Era l 27 ottobre 2009 quando la Corvi spariva misteriosamente dalla sua abitazione di Amelia, un piccolo centro nella provincia di Terni. Mamma di due figli, sembra essersi allontanata da casa senza portare con sé nessun effetto personale.

L’ultimo ad aver visto Barbara viva è stato suo marito, Roberto Lo Giudice, che stando ai resoconti di Fanpage avrebbe riaccompagnato sua moglie a casa prima di proseguire con alcune commissioni.

Babara, stando ai resoconti dei famigliari, non si sarebbe ma allontanata volontariamente dai suoi due figli, Salvatore e Giuseppe, di 15 e 19 anni. Tesi che trova la contrarietà di Roberto e che, pare, potrebbe essere confermata da una cartolina giunta a uno dei figli da Firenze: “Ho bisogno di stare un po’ da sola. Baci, mamma.”

Il ruolo della ‘ndrangheta

Il nome di Barbara è emerso nell’ambito di un’inchiesta del 2012, anno in cui furono arrestati i responsabili della morte di Angela Costantino, cognata della donna poiché sposata con il fratello di Roberto Lo Giudice.

Angela sarebbe stata uccisa da Vincenzo Lo Giudice, dal cognato Bruno Stilo inseme al nipote Fortunato Pennestri, rea di avere una relazione extraconiugale. Nel 2020 è stato riaperto il fascicolo di Roberta con l’iscrizione nel registro degli indagati di un pentito della ‘ndrangheta. L’uomo, ascoltato dal procuratore lo scorso luglio, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

LEGGI ANCHE>>> Chi l’ha visto?, il caso della scomparsa di Alessandro e Luigi

LEGGI ANCHE>>> Chi l’ha visto, Paolo Adinolfi, storia del magistrato scomparso