Ora il coronavirus attacca anche i bambini: sette positivi in una settimana nel Lazio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:58

L’ultimo è un piccolo di tre anni: almeno sette i bambini contagiati in una settimana, la maggior parte sono casi di importazione.

Il coronavirus, a differenza dei mesi drammatici in cui colpiva prevalentemente persone anziane, ora attacca anche i bambini che sembravano quasi immuni al Covid visti i numeri del passato.

E sono almeno sette quelli che hanno contratto il coronavirus in una sola settimana, tutti nel Lazio. Gli ultimi due sono di ieri, 12 agosto: un bimbo di tre anni francese e una bambina di otto anni.

Il primo è figlio di due cittadini francesi in Italia da qualche giorno.

A segnalare con tempestività la positività del bambino è stata la Asl Roma 3, che ha poi messo in isolamento e ha sottoposto agli esami del caso ogni membro della famiglia e tutti i loro contatti.

Ora il coronavirus attacca anche i bambini: sette in una settimana

Nella Asl Roma 3 ieri ci sono stati sei casi accertati di coronavirus, oltre al bambino di tre anni positivo al coronavirus, risulta contagiata anche la madre, francese.

Gli altri quattro riguardano una ragazza di diciotto anni, di ritorno di un viaggio a Malta e una diciannovenne di rientro da Corfù, in Grecia. Diciotto dei trentasette positivi segnalati sono casi d’importazione.

Sempre nel Lazio, l’8 agosto la Asl di Rieti ha comunicato la positività di un bambino di otto anni della provincia che frequentava un centro estivo e il giorno seguente di una bambina di sette che frequentava lo stesso centro.

L’11 agosto sempre la Asl di Rieti ha segnalato la positività di una bimba di due anni, contagiata da una maestra di un centro estivo. Nei giorni scorsi una bimba di 18 mesi figlia di una donna residente al centro d’accoglienza per rifugiati ‘Mondo Migliore’ di Rocca di Papa è risultata anche lei positiva.

LEGGI ANCHE -> Frana trascina auto nel torrente: morti una bambina e una coppia

LEGGI ANCHE -> Un anno senza Nadia Toffa: il suo ultimo giorno VIDEO