Italia in lutto, morti Stefano Pernigotti e Alberto Bauli: sconvolto il mondo dell’industria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45

L’Italia intera è in lutto, a poche ore di distanza sono morti Alberto Bauli e Stefano Pernigotti, il mondo dell’industria è sotto shock.

Alberto Bauli Stefano Pernigotti | Fonte foto: @digimaniacs_official ; @agenzia_giornalistica_tv_web

Bauli e Pernigotti sono due delle industrie più importanti in Italia, hanno segnato un’epoca con i loro prodotti, entrati a pieno nella tradizione gastronomica italiana.

Il patron dell’industria dolciaria e il Re del pandoro sono morti a poche ore di distanza, una triste coincidenza che ha lasciato in lutto l’Italia intera.

Morto Stefano Pernigotti

Stefano Pernigotti | Fonte foto: @agenzia_giornalistica_tv_web

È morto Stefano Pernigotti, nipote di Stefano Giuseppe fondatore nel 1860 dell’omonima impresa, tra le pi importanti ed influenti in Italia. Esattamente cento anni dopo Stefano prese in mano l’impresa ereditata da suo nonna, riuscendo a portare avanti una vera e propria rivoluzione imprenditoriale.

Una vita non semplice quella di Pernigotti, che nel 1980 vide morire entrambi i sui figli, caduti in un incidente stradale in Uruguay. Da questo momento in poi la sua vita cambiò profondamente e non riuscì più a farsi capo dell’azienda, da qui la decisione di venderla nel 1995 ai fratelli Averna. Stefano Pernigotti è morto all’età di 98 anni a Milano, verrà sepolto presso la tomba di famiglia a Novi Ligure.

Morto Alberto Bauli, il Re del Pandoro

Alberto Bauli | Fonte foto: @digimaniacs_official ;

Per una strana coincidenza si è spento ieri, 11 agosto 2020, Alberto Bauli prossimo agli 80 anni, che avrebbe compiuto il prossimo 5 settembre.

Figlio di Ruuggero Bauli, fondatore dell’omonima impresa nel 1929, è riuscito a raccogliere l’eredità paterna, al punto da acquisire nel 2006 il biscottificio Doria, tra i più importanti in Italia. Nel 2009 riuscì poi a rilevare alcuni prodotti dei forni Nestlè, in commercio con sottomarche come Alemagna e Motta nella provincia di Verona.

Una vita all’insegna dell’imprenditoria che gli ha portato a chiudere il 2018 con un fatturato di oltre 472 milioni di euro.

Italia in lutto

L’Italia intera è in lutto, per la perdita di due dei più grandi nomi dell’industria nostrana, che negli anni hanno portato alto il nome e la tradizione italiana in tutto il mondo.

Una perdita incredibile e una particolare coincidenza la perdita di Bauli e Pernigotti a poche ore di distanza.

LEGGI ANCHE>>> “Ci ha lasciato ieri sera”, brutto lutto per Benedetta Rossi

LEGGI ANCHE>>> Lutto per Carlo Conti, l’emozionante addio del conduttore