Grottaglie: finge malore, entra a casa di una 95enne, la picchia e la violenta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:02

Terribile avventura per un’anziana di 95 anni a Grottaglie, in provincia di Taranto. Violentata da un 33 anni che aveva finto un malore per farsi aprire.

Ormai dovremmo essere avvezzi alla follia scrivendo ogni giorno di cronaca. Eppure, ci sono ancora vicende che fanno accapponare la pelle. Come quella di Grottaglie, in provincia di Taranto.

Una donna di 95 anni, è stata violentata e picchiata da un 33enne che, fingendo un malore, ha bussato alla porta di casa chiedendole un bicchiere d’acqua. L’uomo di 33 anni è pregiudicato.

Secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti, la donna era stata svegliata all’alba dal bussare di qualcuno alla sua porta. Pensando fosse il figlio, l’anziana, si è recata all’ingresso.

Aperta la porta, però, non c’era il figlio ma uno sconosciuto che diceva di sentirsi male e di avere bisogno di un bicchiere d’acqua. La 95enne ha subito provveduto ed è andata in cucina a prendere una bottiglia, ma una volta data all’energumeno, questi l’ha rifiutata.

Poi il 33enne si è fatto via via sempre più minaccioso e ha preteso di entrare in casa dell’anziana. La donna si è rifiutata e a quel punto il balordo l’ha spinta facendola cadere a terra. Poi, l’ha violentata.

L’anziana gridava e lui la picchiava, poi per fortuna una vicina ha sentito i richiami di aiuto e si è recata in casa della nonnina. Alla sua vista, il balordo si è rivestito ed è scappato, ma i poliziotti sono riusciti a identificarlo anche grazie ai filmati di videosorveglianza della zona. L’uomo è stato arrestato.

LEGGI ANCHE -> Faceva abusare i suoi figli piccoli in cambio di spicci: tra i clienti un carabiniere

LEGGI ANCHE -> Torino: vanno a trovare la mamma in ospedale, ma lei è morta da giorni