Alex Zanardi come Schumacher, possibile trasferimento all’estero

I medici continuano la riduzione costante della sedazione artificiale, dopo il risveglio Alex Zanardi si vaglia l’ipotesi di un trasferimento all’estero.

fonte foto: Getty Images

Alex Zanardi prosegue il risveglio graduale a pochi giorni dall’avvio della progressiva riduzione della sedazione farmacologica. Al termine del lento risveglio dal coma il campione di handbike sarà trasferito, in queste ore la famiglia sta vagliando ogni ipotesi.

Ad un mese dall’incidente, l’ex campione di Formula 1 continua ad essere ricoverato presso il reparto di terapia intensiva del Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Qui Zanardi viene curati dallo scorso 19 giugno quando, intorno alle 16,50, rimase vittima di un incidente sulla statale provinciale 146. L’handbike sulla quale viaggiava è andata infatti a scontrarsi contro un tir che viaggiava nella direzione opposta.

Alex Zanardi, trasferimento in una clinica estera?

Il quadro neuorologico di Alex Zanardi resta grave, per il risveglio saranno necessari ancora alcuni giorni, prossimamente il campione sarà visitata dall’équipe multidisciplinare che ha in cura l’atleta. I medici dovranno valutare le condizioni di salute dell’atleta: “Per permettere ogni prosecuzione del suo percorso terapeutico e riabilitativo.”

Mentre continuano le manifestazioni di affetto nei confronti di Zanardi, la famiglia è chiamata a prendere una difficile decisione. Il campione avrà davanti a sé una lunga riabilitazione e la famiglia dovrà decidere dove trasferirlo una volta svegliato. Tra le cliniche prese in esame c’è quella che ospite Michael Schumacher.

Intanto continua il silenzio medico, i bollettini sulle condizioni di salute dell’ex campione di Formula 1 hanno infatti avuto un fermo: verranno date notizie solo in caso di rivelanti novità cliniche. Dal momento del ricovero, in stato d’urgenza, è stato immediatamente sedato e gli è stato indotto il coma. Nell’ultimo mese ha subito tre interventi, di cui l’ultimo per la ricostruzione delle numerose frattura facciali e craniche.

Il prossimo mercoledì in mattinata, il gruppo ciclisti della Nazionale paralimpica è atteso davanti al policlinico senese per una manifestazione di solidarietà. Attualmente il gruppo di trova a Lucignano, a una quarantina di chilometri da Siena in raduno.

LEGGI ANCHE>>> Alex Zanardi, stabile dopo il terzo intervento: resta grave

LEGGI ANCHE>>> Alex Zanardi, la dedica di Niccolò commuove: quando tornerai