Coronavirus: record di casi nel mondo, l’Italia non è fuori pericolo

L’Oms annuncia un nuovo record di casi nel mondo. In Italia la situazione non è drammatica ma i contagi anziché scendere, salgono. E sale in molte regioni l’Rt.

getty images

L’Organizzazione mondiale della Sanità segnala un aumento record di casi di covid-19 nelle ultime 24 ore. Il numero dei nuovi contagi è di 228.102 unità: battuto il picco precedente toccato il 4 luglio (212.326). La media dei decessi rimane invariata a circa 5mila al giorno. Il totale dei casi di Covid-19 nel mondo ha superato quota 12 milioni.

Cinquemila persone ogni giorno nel mondo, muoiono per il coronavirus: un numero drammatico. In italia, secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute diramati venerdì 10 luglio, il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 242.639 (+276 rispetto a giovedì), di cui 194.273 guariti (+295) e 34.938 morti (+12).

La regione più colpita resta la Lombardia. Effettuati 47.953 tamponi nelle ultime 24 ore. E sale il quoziente Rt sempre in più regioni: “sono stati diagnosticati nuovi casi di infezione nella settimana di monitoraggio corrente, con casi in aumento rispetto alla precedente settimana di monitoraggio, si osservano, pertanto, negli ultimi 14 giorni stime di Rt superiori ad 1 in cinque Regioni dove si sono verificati recenti focolai” – segnala l’ultimo rapporto di monitoraggio settimanale redatto da ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità.

“Oltre ai focolai attribuibili alla reimportazione dell’infezione vengono segnalati sul territorio nazionale alcune piccole catene di trasmissione di cui rimane non nota l’origine. Questo evidenzia come ancora l’epidemia in Italia di COVID-19 non sia conclusa.

“Si conferma perciò una situazione epidemiologica estremamente fluida” sottolineano gli esperti assicurando però che al momento “Persiste l’assenza di segnali di sovraccarico dei servizi assistenziali”.

“Serve rafforzare le misure di distanziamento sociale sapendo che il servizio sanitario nazionale sa identificare questi focolai e contenerli”.

Coronavirus, Conte vuole prorogare lo stato di emergenza

In merito alla proroga dello stato di emergenza, il premier Conte ha affermato che si tratta di una decisione che non è ancora stata presa. Se si procedesse in questa direzione, l’intenzione del Presidente del Consiglio sarebbe comunque quella di passare per il Parlamento. E’ quanto spiegano fonti di Palazzo Chigi.

LEGGI ANCHE -> Sbarcati in Italia 618 migranti, Salvini: e guardate cosa fanno

LEGGI ANCHE -> Travaglio: I partigiani dovrebbero fucilare la Meloni