Scoperto l’orso che aggredì padre e figlio: è una femmina, ora verrà uccisa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21

Ora ha un nome l’orso che ha aggredito padre e figlio nei boschi del Trentino: è una femmina di 14 anni, la seconda più anziana della zona: verrà uccisa.

foto pixabay

Ha dunque un nome – e un destino purtroppo segnato – l’orso che ha aggredito padre e figlio nei boschi del Trentino.

E’ una femmina, si chiama JJ4, ha 14 anni ed è la seconda più anziana del Trentino.
L’orsa il 22 giugno scorso ha aggredito Fabio e Christian Misseroni, padre e figlio che stavano facendo un’escursione in un bosco sul Monte Peller.

Non si sa ancora se li abbia attaccati per difendere i suoi cuccioli ma conoscendo la natura di questi plantigradi, è molto probabile.

L’orsa è stata identificata all’esame del Dna estratto dai vestiti dei due. Stando a quanto riporta Il Dolomiti, JJ4 sarebbe nota da tempo come un esemplare molto schivo, figlia di un’orsa problematica catturata nel 2006 dalla Provincia di Trento perché abituata ad avvicinarsi pericolosamente ai centri abitati, poi trasferita in Germania.

Scoperto l’orso che aggredì padre e figlio: una ‘taglia’ sulla femmina di 14 anni

Sulla testa di JJ4 dal giorno dell’aggressione pende una “taglia” vera e propria: l’ordinanza di abbattimento decisa dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti prima ancora che venissero stabilite le esatte circostanze dell’attacco ai due uomini.

Ora che l’animale ha una identità si procederà con la cattura di orsi per riconoscere l’esemplare giusto. I tempi dell’operazione non sono determinati, ma sull’ipotesi che venga uccisa si sono espressi negativamente, oltre a tutti gli animalisti e ambientalisti, anche Fabio e Chiristian Misseroni, vittime dell’attacco.

“Siamo contrari perché abbiamo rispetto della montagna e degli animali che ci vivono, anche se siamo cacciatori – hanno dichiarato – Viviamo la montagna a 360 gradi, ma in pieno rispetto.

LEGGI ANCHE -> Jesolo, tunisino ubriaco molesta clienti, pestato a sangue

LEGGI ANCHE -> Salvini torna a Mondragone: dove sono i figli di papà?